A furia di ricorsi, Agnelli finalmente ne vince uno

admin 20 dicembre 2017 24 2.361 views
A furia di ricorsi, Agnelli finalmente ne vince uno

Ebbene sì, anche il presidente Andrea Agnelli è riuscito a vincere un ricorso. Dopo le sonore sconfitte rimediate nel cercare di redimere il nome delle Juve dopo le condanne di Calciopoli, il discendente dell’Avvocato Agnelli si è vista ridurre la pena di un anno di inibizione inflitta in primo grado, tramutata in 100 mila euro di multa. E la Pravda bianconera (leggasi “TuttoSport”) oggi ha voluto celebrare questo avvenimento più unico che raro con un titolo altisonante: “La vittoria di Andrea”.
Non sfugge al giornalista di TuttoSport che il presidente juventino non è stato prosciolto con tante scuse dalla Corte Federale, ma ha solo ottenuto una riduzione delle pena, che è stata tramutata in pecuniaria, che, come ha fatto notare il procuratore Federale Giuseppe Pecoraro “si è voluta monetizzare la sanzione”. Come dire che alla FIGC fanno più comodo i soldi rispetto una pena esemplare che metta sul chi va là i club che mantengono rapporti ambigui con bagarini e ultrà, o entrambi, come è successo con la Juve. Ai 100 mila euro di multa che dovrà pagare di tasca sua Andrea Agnelli, sono stati aggiunti altri 600 mila euro alla Juve per responsabilità oggettiva , e un turno di chiusura della curva sud dello Stadium da scontarsi nel 2018, ovvero per il match Juventus-Genova. Nonostante l’articolo di TuttoSport chiuda con questa triste frase “un colpo al cerchio e uno alla botte, nel pieno rispetto della disparità di giudizio ormai marchio di fabbrica della giustizia sportiva” , ci troviamo di fronte all’ennesima condanna, più leggera di quanto richiesto dal procuratore federale, ma definitiva e senza (purtroppo per Agnelli) possibilità di appello.

Danilo Loda

  • andrea1952

    da appassionato di musica classica e lirica, nella Traviata vi è una famosa scena in cui Alfredo lancia delle banconote in faccia a Violetta dicendo: “pagata io tò” ecco la Federazione si è abbassata a questo per bisogno di denaro ha monetizzato una pena già lieve ad Andrea Agnelli. Buttando a mare ogni rimanenza di dignità, di giustizia e correttezza. Come il monociglio si è macchiato di un reato, non solo calcistico, ma al limite del penale e la FIGC si prostituisce (ricordiamoci che Violetta faceva la prostituta d’alto bordo) per quattro spiccioli? Non credo che se al posto di A. Agnelli vi fosse stato un altro presidente il comportamento sarebbe stato il medesimo? Agnelli consapevolmente o no, ha fatto accordi con capi della ‘ndrangheta, ha appaltato la sicurezza nel suo stadio alla ‘ndrangheta, ha fornito mazzette di biglietti in nero ai bagarini controllati dalla mafia, commettendo due reati, vendita in nero (anche nel caso di omaggi vi sono mancati diritti SIAI) di biglietti e conseguentemente evasione fiscale e favoreggiamento della delinquenza che pascola nel suo stadio. Per me questi fatti sono più gravi di calciopoli il quale era circoscritto al mondo calcio, qui invece vi è la ‘ndrangheta, la mafia altro che Moggi. Ed il calcio per prostituzione, vigliaccheria o peggio, si limita a chiudere gli occhi e tacerei in cambio di pochi spiccioli e come foglia di fico una squalifica ridicola al presidente rube ed una ancora più ridicola alla curva rube, i cui tifosi provvederanno a riempire di mocciosi loro presunti figli con 4/5 padri. Siamo proprio un Paese ridicolo popolato da gente ridicola, che danno il loro meglio solo nelle mafie, l’unico “potere” che siamo riusciti ad esportare in tutto il mondo. Vergogna, non trovo altre parole

  • andrea1952

    vorrei porre alla vs. attenzione l’articolo del Corsera, tratto da Internew, di cui allego link http://www.fcinternews.it/news/corsera-inter-altro-stop-dalla-cina-e-un-magazine-suggerisce-a-suning-se-sei-un-patriota-lascia-265008
    nel quale dalla Cina sarebbero arrivati veti per l’impiego di capitali cinesi nel calcio, questo vale per i nerazzurri, mentre per il BBilan è diverso dato che i rossoneri stanno cercando investitori (per loro la proibizione dell’esportazione capitali cinesi non vale pur essendo indebitati fino al collo?) Le cose sono due, se vero Suning dovrebbe parlare chiaro ed indire una conferenza stampa per spiegare il fatto. Poi dovrebbe cercare investitori non cinesi e cedere in tutto od in parte l’Inter, perché se non lo avesse ancora capito, nel calcio occorre investire capitali possibilmente bene, se si vogliono avere risultati e non fichi secchi. Le avvisaglie di conferma di questi fatti se si vuol vedere, ci sono, basti leggere le dichiarazioni riguardanti la prossima sessione di mercato, Il vecchio FFP, vendere prima di acquistare, nonostante la rosa limitatissima ed i vuoti in alcuni settori. Spero che il Corsera essendo il gemello della cazzetta della sega scriva solo sotto un anti interismo come è sempre stato ultimamente da quando ne è proprietario l’ovino, anche mezzo prestanome, ma se così non fosse sarebbe l’ora che i cinesi la finissero di prendere per il culo i tifosi nerazzurri

  • andrea1952

    vorrei porre alla vs. attenzione l’articolo del Corsera, tratto da Internew, di cui allego link http://www.fcinternews.it/news/corsera-inter-altro-stop-dalla-cina-e-un-magazine-suggerisce-a-suning-se-sei-un-patriota-lascia-265008
    nel quale dalla Cina sarebbero arrivati veti per l’impiego di capitali cinesi nel calcio, questo vale per i nerazzurri, mentre per il BBilan è diverso dato che i rossoneri stanno cercando investitori (per loro la proibizione dell’esportazione capitali cinesi non vale pur essendo indebitati fino al collo?) Le cose sono due, se vero Suning dovrebbe parlare chiaro ed indire una conferenza stampa per spiegare il fatto. Poi dovrebbe cercare investitori non cinesi e cedere in tutto od in parte l’Inter, perché se non lo avesse ancora capito, nel calcio occorre investire capitali possibilmente bene, se si vogliono avere risultati e non fichi secchi. Le avvisaglie di conferma di questi fatti se si vuol vedere, ci sono, basti leggere le dichiarazioni riguardanti la prossima sessione di mercato, Il vecchio FFP, vendere prima di acquistare, nonostante la rosa limitatissima ed i vuoti in alcuni settori. Spero che il Corsera essendo il gemello della cazzetta della sega scriva solo sotto un anti interismo come è sempre stato ultimamente da quando ne è proprietario l’ovino, anche mezzo prestanome, ma se così non fosse sarebbe l’ora che i cinesi la finissero di prendere per il culo i tifosi nerazzurri

  • maigobbo

    nel paese della mafia, la mafia comanda.

    • andrea1952

      Non solo comanda, ma la mafia è il Paese, è il calcio ed i suoi vertici hanno sede a Torino

  • gio

    Oltre la carta igienica sportiva anche il corriere della sera scrive:

    Secondo quanto scritto sul Corriere della Sera,( del quale i veri padroni sono ,
    alla faccia di Cairo, le sanguisughe trasferitasi in Olanda ) che riprende le parole del magazine cinese
    Titan scrive che la Cina vorrebbe che Sunnning lasciasse l’Inter.
    Il magazine ‘Titan’,in particolar modo, prende una dura presa di posizione, titolando:“Se Suning è un vero patriota ora si ritiri “

    Prima fanno intendere che la Cina vuole che il Sunning si ritiri dall’INTER,
    poi guarda caso é il giornale Titan che avanza questa richiesta ,
    come dire la gazzetta dello sport scrive :

    se Pozzo patron dell’ udinese è un vero patriota si ritiri dal Watford la squadra
    inglese che ha acquistato , poi i soliti commentatori riportano :l’Italia vuole che Pozzo si ritiri dal watford

    L’equazione mi dice:
    1) titan è il giornale ufficiale e portavoce del popolo cinese.

    2) la gazzetta dello sport è il giornale ufficiale portavoce del popolo italiano

    Una domanda sorge spontanea ,ma veramente pensano che siamo degli idioti ?

    Una breve ricerca su internet non mi ha dato la possibilità di capire chi è questo
    importantissimo giornale cinese , non l’ho trovato in elenco ..se
    qualcuno di voi ne sa qualcosa di più sarei ben felice di leggerlo.
    AMALA

  • Fabio Inter2010

    Dopo le lamentele un mese fa di Buffon(e) e acciughina Allegri riguardo al var ieri nella partita di coppa Italia della vecchia baldracca viene assegnato un rigore al Genoa, ma come per magia l’ arbitro dopo aver rivisto l’ episodio nel monitor di bordo campo cambia idea e non assegna piu’ il rigore!! La “Voce del padrone” ossia, la vecchia baldracca nelle stanze del palazzo pallonaro ovviamente si sara’ mossa molto bene in questo ultimo mese, infatti dopo quelle lamentele di Buffon(e) e acciughina alla rubentus non danno piu’ rigori contro….Addirittura a fine partita ad acciughina quando viene fatta la domanda del giornalista riguardo al rigore tolto al Genoa, Allegri dice che lui non commenta mai l’ operato arbitrale!!! Ma come caro acciughina, un mese fa ha fatto “fuoco e fiamme” e adesso dice che non commenta mai gli arbitri???? Ho il sospetto che il var contro la vecchia baldracca non funzionera’ piu’ come le prime giornate di campionato perche’ è sempre l’ arbitro che decide e dopo quello che è successo in inter-udinese i miei sospetti aumentano ancora di piu’, poi per carita’ il secondo tempo abbiamo fatto malissimo e abbiamo perso meritatamente conto la “rube del Friuli”, che vorrei ricordare che quando incontra la vecchia baldracca si scansa sempre in modo clamoroso, come un mese fa, udinese-rube = 2-6 risultato finale con l’ udinese che ha giocato addirittura 60 minuti in superiorita’ numerica dopo l’ espulsione di Mandzukic…..

  • andrea1952

    ne vince uno nella giustizia sportiva, (gli piace vincere facile, con una corte giudicante di stipendiati, tanto più ora che grazie al Job Act sono pure licenziabili senza giusta causa) di ricorsi. Si spiegano altresì i motivi per cui vedevamo, la rube ed i suoi tifosi, accanirsi contro Tavecchio, Avendo, attraverso la sua persona, due obiettivi da raggiungere, uno, questo, in parte raggiunto, l’altro l’abolizione della VAR la quale resta ancora in essere, ma che di gara in gara viene sempre più erosa o adattata alle ruberie dall’associazione a delinquere ed i suoi prostituti media ed affini. Poi vince! Ha avuto uno sconto di pena non un’assoluzione. L’unica ad essere penalizzata in questa vicenda è stata la FIGC che ha dovuto subire l’umiliazione ed il reato di dover, nella pratica, certificare ed accettare l’entrata della mafia nel mondo calcio attraverso i portoni spalancati dalla società rubentus

  • andrea1952

    c’è la conferma ufficiale della nuova, e più forte stretta, del Governo cinese verso gli investimenti nel calcio, quindi Suning e l’Inter non potranno investire in gennaio ne, a mio avviso, in futuro. Speriamo che tale stretta sia talmente forte da obbligare i Cenesi a vendere i nerazzurri. Tanti si scandalizzeranno di queste mie affermazioni, ma se la proprietà dell’Inter deve essere sempre condizionata da un Governo centrale, tanto vale poter cambiare la proprietà. Perché dietro a Suning vanno pure gli eventuali altri sponsor cinesi. Il Governo cinese non può conoscere che il calcio ha bisogno di investimenti, una società calcistica non può vivere in eterno di cessioni senza altrettante acquisizioni importanti, lo può fare una squadre di medio o basso livello, ma non l’Inter. Parlano di rilancio dei nerazzurri, della partecipazione in CL, ma cosa credono che il partecipare in CL non comporti anche cospicui investimenti? Credono di partecipare alla CL per prendere i soldi senza spenderli per adeguare la rosa? Quanto credete possa durare Spalletti con una società dal braccino corto che lesina ogni investimento, prima che anche lui li pianti per andare verso società che non hanno questo problema? Siamo alle solite, annunci roboanti sul futuro, annunci di investimenti degni di una squadra di vertice e con ambizioni europee, grandi strombazzamenti a parole, poi viene ritirato fuori il logoro FFP, poi il governo cinese, e tutto viene rimandato al mercato di gennaio. Ora siamo a gennaio e di nuovo ritorna in auge il FFP ed il Governo cinese ancora più stringente. Ma chi credono di prendere per il culo questi esseri con gli occhi a mandorla? Hanno sottoscritto altri debiti garantiti dalla società nerazzurra, poi ci vengono propinate da tutti i loro lacchè, Zanetti, Ausilio ecc. le enormi possibilità finanziarie del gruppo, quali? dove sono? quali investimenti hanno fatto? Quanti capitali sono affluiti nelle casse dell’Inter? Datemi pure del disfattista, ma non ho mai creduto, non credo, nelle potenzialità del gruppo Suning nel mondo calcio, tanto è vero che in patria la loro squadra fa acqua da tutte le parti. Speriamo che Moratti possa intervenire, non per prendere la società, ma per orientare la vendita di essa verso il mercato arabo o russo, che sicuramente è più affidabile di quello cinese, anche se molti gli scorsi anni asserivano che l’oligarca russo o lo sceicco arabo si potevano stancare e mollare l’Inter, poteva accadere, ma prima di mollarlo avrebbero certamente investito, cosa che invece non hanno fatto i cinesi

  • andrea1952

    e due, no, non era un fulmine a ciel sereno quello con l’Udinese, l’Inter è fisicamente in crisi, a dimostrazione che far giocare sempre i soliti uomini primo o poi si paga. L’Inter sta somigliando sempre più a quella del campionato di Mancini, gioco prevedibile, uomini sempre meno reattivi. poi se Icardi si mette pure a sbagliare i rigori, siamo arrivati. Il ns. obiettivo il 4° posto, siamo sicuri di avere le forze necessarie per arrivarci. Tutto questo ai nostri proprietari cinesi non dice niente? O hanno solo orecchi per il Comitato Centrale? Siamo alle solite, se Icardi non marca, anzi sbaglia anche i rigori, chi deve marcare nei nerazzurri? Non è possibile giocare con un solo marcatore ed altri che fanno una partita bene e 10 male, Perisic. Eder che non segna neanche se lo metti solo davanti la linea di porta. La vedo dura, ma molto dura

  • andrea1952

    e due, no con l’udinese non era un fulmine a ciel sereno. Un Inter a rallentatore e senza punte, si senza punte. Quando Icardi sbaglia due rigori, ripeto due rigori, uno con un tiro dal dischetto del medesimo, ritenuto in fuorigioco e non lo era, ma parato e l’altro il rigore vero e proprio centrale e lento. Cosa vuoi commentare, non si possono vincere le gare senza punte e con una difesa traballante, questa volta con il grande Handnovic che sul goal del Sassuolo ha le sue responsabilità. Dove vogliamo andare, quarto posto? Sarebbe possibile se a gennaio la proprietà investisse, ma quanto sembra il Comitato Centrale ha detto no. Come se si potesse gestire una squadra di calcio come fosse una acciaieria. Perlomeno avessero fatto un piano quinquennale, come ai tempi della vecchia URSS, perlomeno potevamo sperare nei prossimi anni, invece viviamo alla giornata. Questo anno faremo fuochi d’artificio nel mercato, questo a giugno, poi tutto rinviato a luglio, no, contrordine a settembre, poi il Big Ben cinese ha detto stop. Ma a gennaio arriveranno i rinforzi per la rosa appassita dei nerazzurri. Gennaio è alle porte e dal socio occulto cinese, il Comitato Centrale, è arrivato un altro stop. Intanto la beneamata ha inanellato due sconfitte una dietro l’altra, avanti così verso il sol dell’avvenire! Come vedete non ho nemmeno rammentato Spalletti il meno colpevole di tutto questo, se non basare tutto su Icardi, che si è un grande, ma quando spegne la luce, e non va a corrente continua, ma a corrente alternata, è buio pesto.

  • andrea1952

    Rivista la gara Sassuolo Inter, se i nerazzurri avessero pareggiato, non avrebbero rubato. Purtroppo il calcio è così, e con l’Inter è ancora di più così. imprevedibile. Ridotta all’osso la partita, possiamo riassumere in due ciccate di Icardi, se si vuole anche tre e mezza paperetta di Handanovic. Ma quello che mi preoccupa di più è il calo di brillantezza, di fantasia di gioco, il calo di Candreva, ed il calo fisico generale. i rincalzi che non hanno fatto fuoco e fiamme e soprattutto mancanza di tiratori anche da fuori area, se Perisic non è in giornata. poi basta un pizzico di sfortuna e la frittata è cotta

  • andrea1952

    Tagliavento anche stavolta non si è smentito, infatti il goal di Benatia andava annullato viziato da un precedente fallo di mano di Higuain vedi link http://news.superscommesse.it/calcio/2017/12/moviola-juventus-roma-gol-di-benatia-da-annullare-tagliavento-e-var-distratti-foto-340115/ Come volevasi dimostrare anche con la VAR i ladri riescono sempre a rubare, basta adattarsi e prendere le necessarie contromisure. Poteva starci pure un rigore a favore della rube, per fallo del portiere anche se molto dubbio. Comunque dalla prospettiva nerazzurra la sconfitta della Roma può andar bene se per l’Inter l’obiettivo è la qualificazione in CL

  • andrea1952

    E’ quanto rende noto l’Inter sul suo sito internet ufficiale secondo cui ”per il difensore italiano D’Ambrosio si tratta di lesione di primo grado al legamento collaterale mediale della gamba sinistra, per il difensore brasiliano, Miranda, lesione di primo grado al soleo della gamba destra” ed ora? Miranda out, D’ambrosio out, Vanheusden out, chi rimane? Ranocchia e Skriniar come difensori, lo capiranno i ns. cin cin ciuè? Non credo proprio, loro hanno orecchi solo per le cariatidi del Comitato Centrale e gli infortuni non fanno parte del piano quinquennale. Siamo passati, nonostante i proclami di Spalletti, da un eccesso all’altro, prima avevamo troppi giocatori, mezze tacche si intende, ma li avevamo, ora invece abbiamo gli uomini contati ed una causa del calo della beneamata è anche questo

  • andrea1952

    E’ il 24 dicembre, anche quest’anno è arrivato Natale e la tradizione impone di essere più buoni, io invece ribalterei la tradizione, essere sempre buoni, altruisti, generosi, solidali ecc. tutti gli altri giorni dell’anno meno che a Natale, forse il ns. mondo sarebbe migliore. Auguro a tutti gli amici, i tifosi nerazzurri, appassionati o simpatizzanti dell’Inter un felicissimo Natale ed un meraviglioso anno nuovo, nonostante la ns. squadra stia ultimamente facendo di tutto per rovinarci le feste. Ciao ed Amala (non lo scrivo mai, amala, ma questa è un’occasione speciale)

  • andrea1952

    PRIMO TEMPO BBilan Inter, Qualcuno mi spieghi la regola del fuori gioco. Anche se Ranocchia fosse stato in fuori gioco, la palla è stata spinta in rete da Donnarumma due con un’autorete. Allora se un giocatore è in fuorigioco ma riceve la palla da un avversario in fuorigioco non c’è più e se marca è goal valido. Mentre se un giocatore è in fuorigioco e non tocca la palla e questa è messa in rete dallo stesso portiere il fuori gioco è valido? Allora se Ranocchia avesse toccato il pallone deviato da Donnarumma, cioè un giocatore del BBilan, sarebbe stato goal valido? Comunque un Inter in sordina che raramente ha messo in crisi Donnarumma fratello.
    SECONDO TEMPO l’Inter si è fermata, mi spiegate cosa ci fa Eder in nerazzurro? Perché Spalletti lo impiega sempre, piuttosto mettevo Karoamoh, che poteva perlomeno creare scompiglio? Poi la cosa più importante, secondo me, il goal di Cutrone era in fuorigioco, e nemmeno di poco, Cutrone ed un altro giocatore, se fosse così, e mi piacerebbe veder le immagini laterali, l’Inter sarebbe stata scippata. Comunque un Inter che sembra di vedere quella di Mancini. certo giocando in 10 dato che Icardi non pervenuto. Speriamo Joao Mario lo cedano al più presto

  • andrea1952

    Ho rivisto le immagini del goal di Cutrone e, anche se di poco, non era in fuorigioco. Restano i dubbi sull’autorete di Donnarumma, come si può annullare una autorete? I milanisti adducono il fatto che Ranocchia avrebbe ostacolato il portiere, ma se il portiere calcia la palla in rete senza che Ranocchia la tocchi dove sta l’ostacolo. Cosa diversa sarebbe stata se Ranocchia avesse toccata la palla prima del portiere. Invece anche se Ranocchia avesse toccata la palla dopo che Donnarumma l’avesse calciata il goal sarebbe stato valido, essendo il portiere a rimettere in gioco Ranocchia. Come sarebbe stato da annullare se, pur non toccando la palla, sul tiro di Perisic, questa fosse finita in rete, perché Ranocchia era sulla traiettoria del pallone, quindi partecipe all’azione, ma la palla l’ha tirata in rete Donnarumma senza che Ranocchia intralciasse il portiere ne toccasse la palla. Estremizzo per chiarezza. Ammettiamo che Donnarumma impazzito o per errore calcia la palla verso la sua porta ed un giocatore dell’Inter è rimasto sulla linea di questa porta, quindi in palese fuorigioco, si sposti, senza toccare la palla, per farla andare in rete. Questo goal è da annullare? Secondo me no, perché si tratta di autorete ed anche se il giocatore nerazzurro è in fuorigioco è ininfluente perché trattasi di un tiro del portiere, di un’autorete

    • luis, carini villagrazia

      se era per la rube lo avrebbero dato per goal, infatti, dopo i primi rigori dati con il VAR contro la rube improvvisamente gli vengono concessi di tutto anche con l’aiuto della VAR… così poverini non si lamentano più i rubem….da…..

  • gio

    Grazie degli auguri Andrea, ricambio augurando a te ed a tutti gli altri INTERISTI un felice anno nuovo.

    Faccio una piccola disanima di cosa è successo all’Inter in coppa italia :

    Dopo aver giocato i supplementari e vinto ai rigori con il Pordenone è cominciato il
    calvario INTER, i giocatori spompati sono andati oltre il loro limite di tenuta (sono sempre gli stessi che giocano ) poi prima sconfitta con l’udinese, seconda sconfitta con il sassuolo , terza sconfitta con il cadavere milan con conseguente uscita dalla coppa italia..Penso che questa sia una fortuna per noi , è evidente che non siamo
    in grado di sostenere due competizioni ravvicinate e mantenere altissima la concentrazione per restare ai vertici del campionato con la rosa che abbiamo.
    All’INTER serve la settimana libera per preparare una partita ad alto livello , ci piaccia o non ci piaccia questi sono i fatti.Se non facciamo un risultato positivo con la Lazio , impresa più che difficile visto il loro valore,torneranno le situazioni viste nella seconda parte del campionato 2016/2017.Vedo una squadra lenta e priva di idee.
    AMALA

    • andrea1952

      contraccambio di cuore gli auguri, sperando che tu li possa leggere prima della fine del 2018, se così non fosse sappi che te li ho fatti ancora nel 2017, sai non si sa mai, vista la lentezza della pubblicazione. Non me ne voglia la redazione alla quale porgo i miei auguri, sperando in 2018 migliore. Gio, i momenti brutti li avevo messi in conto, ma speravo di non assistere ad un crollo verticale. Non ho mai sperato nella vittoria dello scudetto, ma lottare per la CL fino a giugno si. Purtroppo i segnali ultimi pervenuti non sono incoraggianti, anzi sono disarmanti. Spalletti ha fiducia, speriamo che in realtà si faccia sentire nei piani alti per avere, non dico campioni, sarebbe chiedere troppo ai ns. tirchi e non intenditori di calcio dei ns. proprietari, ma dei rincalzi validi si. Mi ripeto, lo so, ma chi deve segnare dei nerazzurri? Icardi è un grande ma discontinuo, Perisic fa una gara buona e 10 mediocri, Candreva fa i cross, ma con quelli non si va in rete. Non abbiamo un tiratore da fuori area, ne un tiratore super per le punizioni. I centrocampisti vanno al tiro una volta ogni morte di Papa. Joao Mario ha un tiro meno potente e preciso di me che sono zoppo. In difesa l’assenza di Miranda e D’Ambrosio si nota. Dove è finito quel Gagliardini che aveva impressionato positivamente? Borja Valero comincia ad accusare la fatica. Handa qualche paperetta l’ha fatta, anche se spesso ci ha salvato il risultato. Spalletti, poco da dire, un solo appunto, dovrebbe, se può, vista la penuria di rincalzi validi (la ns, panchina fa semplicemente ridere, Eder boh? Karamoh una promessa, che avrei impiegato al posto di Eder conto il BBilan). Dicevo se può, provare a variare un po’ il gioco, anziché gli eterni cross dalle fasce. Icardi se imparasse un po’ di più a dribblare e saltare l’uomo con la palla, invece di aspettare il passaggio smarcante, forse sarebbe meglio. Invece voglio spezzare una lancia al tanto bistrattato, anche da me, Nagatomo, non è un campione, ma fa il suo, lui è da 5, ma dà 5 in gara, mentre quelli che potrebbero dare 8 in campo rendono 4 o meno e non importa fare i nomi, li conosciamo. Comunque il pallone è rotondo hai visto mai?

  • andrea1952

    lo ripeterò fino alla noia, l’Inter non può continuare a giocare senza punte. So di attirarmi gli strali di molti tifosi, ma Icardi ha periodi di crisi di segnature, li ha sempre avuti, una gara segna tre reti poi sta in mese senza marcare, è inutile negarlo, è un suo limite. In questi periodi chi mette in rete la palla? Perisic è un altro che ha lunghi periodi di sterilità del goal. Candreva non è mai stato un bomber. L’Inter ha bisogno di un’altra punta oltre ad Icardi, possibilmente che a differenza d’Icardi non aspetti la palla piantato in mezzo all’area, ma che possa saltare l’uomo e partire da fuori area con un buon tiro. Questo non è Eder che anche ieri sera non ha brillato. Poi il calcio è fatto strano, se il semibrocco Joao Mario non fa il difensore per il BBilan facendo un passaggino a Donnarumma senior la gara sarebbe andata diversamente. Comunque è oramai chiaro Joao Mario non è da Inter, tanto più ora che è palesemente svogliato e senza motivazioni ammesso che ne abbia mai avute. Spalletti dovrebbe cercare anche un nuovo tipo di gioco alternativo ai cross di Candreva o Perisic perché è lampante che se le fasce vengono bloccate, od i due non sono in vena come ieri sera, e le partite scorse, l’attacco dei nerazzurri va a farsi friggere ed Icardi resta spettatore non pagante in area avversaria

  • andrea1952

    leggo sull’Inter di un possibile scambio Joao Mario Pastore, possibile prestito Delofeu, prestiti, scambi, ecc. Dimostrazione che i cinesi non vogliono investire. In un post passato scrissi che i cinesi non avevano nessun interesse ad un Inter al top perché questo avrebbe significato investimenti importanti. A loro basta che i nerazzurri galleggino senza infamia e senza lode nel campionato permettendogli di figurare nel mercato europeo, ovviamente non calcistico. Si a parole affermano: “vogliamo un Inter vincente, Un Inter che torni alle sue passate glorie, un Inter che riprenda il posto fra le grandi che le compete”, bla bla bla. Poi quando arriva la finestra di mercato dove mettere in pratica le loro sparate, allora rispunta il FFP, gli accordi con la UEFA ed infine il Governo cinese, forse l’unica cosa vera in tutta la loro telenovela. Allora tutte le promesse vengono rinviate, prima di mese in mese, poi a fine campagna acquisti, alla nuova sessione di mercato, per poi ricominciare daccapo la medesima tiritera. Si vivacchia con qualche prestito od acquisti (spesso sbagliati) a rate, (quando i tifosi nerazzurri si accorgeranno di tutta questa pantomima? Mentre vendiamo o meglio svendiamo il più possibile, tanto da essersi ridotti con una rosa piena di buchi (meglio dire senza petali) ed una panchina che per contenere le riserve basterebbe uno sgabello, piena di giovani della primavera. Hanno persino fregato Spalletti che per convincerlo gli avevano promesso mari e monti Vidal, Naingolan, ecc. e si è invece ritrovato Borja Valero, buon elemento, ma che, data la sua età, ora sta rallentando, Vecino una riserva della Fiore che Spalletti ha saputo valorizzare e Dalbert che era poco e pagato tanto e che si è dimostrato poco, per il resto gli stessi giocatori di una squadra arrivata settima la scorsa stagione. Grandi investimenti non c’è che dire è manna che i nerazzurri siano dove sono, grazie a Spalletti, ma vi resteranno senza adeguati rinforzi? Poi intendiamoci, se l’Inter dovesse qualificarsi per la CL la ns. proprietà crede di affrontare tale combinazione con l’attuale armata Brancaleone? Per far cosa, forse far ridere? Perché intendiamoci al Governo cinese e quindi a Suning, non importa un fico secco che l’Inter vada in CL a loro interessa non spendere, investire capitali cinesi nel calcio. Allora avremo promesse a vagonate, slide come piovesse, obiettivi fantastici a catinelle, ma zero o quasi soldi, anzi aumenteranno i ns. debiti o copriranno i vecchi con nuovi indebitamenti, come accaduto di recente. Alternative? Poche, che qualcuno, Moratti o chi che sia dei soci trovi uno sceicco, un oligarca russo, id un marziano con capitali ed intenzioni serie per investire nell’Inter e che facciano fuori, cinesi, Thailandesi, filippini e presunti investitori nei nerazzurri. Ad esempio Thohir, il ns. presidente, cosa rappresenta nell’Inter? Non ha immesso nelle casse nerazzurre nemmeno uno spicciolo dei suoi presunti capitali, se non i soldi dati a Moratti, ha prestato soldi alla beneamata a tassi d’usura, ha intascato gli utili ingenti dai cinesi e si è defilato restando pero il suo 30% nel capitale Inter, per cosa, salassare ancora di più i nerazzurri, o perché nessuno vuole tale quota. Insomma chiacchiere tante fatti pochi e con le chiacchiere non fanno farina. Mi dispiace per Spalletti, per i tifosi che hanno creduto o che credono in questa società, (società non Inter che restano sacri) ma ho l’impressione che i nerazzurri siano in mano ad avventurieri che delle vicende della squadra non interessa un bel niente.

  • andrea1952

    l’Inter si è preso un brodino, come quello che davano ad i convalescenti. I commenti sono ovviamente contro i nerazzurri, che non hanno giocato al meglio, ma una leggerissimo miglioramento almeno io l’ho visto, escluso l’ultimi 15/20 minuti dove non ne avevano più, anche grazie ad i supplementari con il BBilan. Poi vado a vedere gli high light e mi accorgo che l’Inter è andata più vicina a segnare della Lazio, anche se di azioni ne hanno fatte di più i biancocelesti. Icardi deparecido, Perisic che tira su Stracoscia. Candreva che invece di giocare e raddrizzare un po’ i piedi, si mette a litigare con uno spettatore. Una paura boia quando si è infortunato Ranocchia (vuoi vedere che Bonucci è ritornato peggiore di Ranocchia!) Intendiamoci in avanti l’Inter non segna perché mancano Icardi Perisic e Candreva. Quanti goal h segnato quest’anno Candreva? Quanti Perisic? Icardi si è fermato come l’Inter. I centrocampisti non tirano in porta nemmeno da lontano e come vuoi sperare che la palla finisca in rete. Intanto se non c’era la VAR ci si beccava contro un rigore ridicolo, dato che il pallone prima viene colpito di piede da Schriniar poi la palla gli finisce sul braccio quando era già in caduta e non vedendo la palla, ma l’arbitro aveva assegnato il rigore come i telecronista Serena (che quando c’è da sparlare dell’Inter è sempre in prima fila e di solito spara cazzate) Per fortuna la Roma ha pareggiato quindi stasera abbiamo limitato i danni. Il mostro BBilan ha pareggiato con la Fiore con un gran culo (forse è quello che è riuscito Gattuso a migliorare) e per fortuna anche il Napoli ha vinto tenendo al rube sotto. Vogliamo vedere il bicchiere mezzo pieno? Non saprei, una cosa è certa se i 3 dell’avemaria non ricominciano a giocare è dura

  • luis, carini villagrazia

    si, ma è stato condannato a pagare una multa, vuol dire che era immischiato assieme ai mafiosi pagati dalla rube x vendere biglietti e tenere l’ordine dentro il loro stadio…. ma pur sempre COLPEVOLE, non innocente di quello che ha fatto, purtroppo a questa famiglia gli abbuonano quasi tutto in ITALIA, ma all’estero non credo che sia possibile anche se ora hanno portato la sede della Fiat in Olanda…..