Altri due punti persi. Prestazione positiva, ma non si possono commettere certe disattenzioni

admin 25 novembre 2013 17 1 views
Altri due punti persi. Prestazione positiva, ma non si possono commettere certe disattenzioni

Davvero una delusione il pareggio di ieri a Bologna dell’Inter. Poteva essere l’occasione per agganciare il terzo posto dopo lo scivolone interno del Napoli contro il Parma, invece i nerazzurri restano dietro ai partenopei pur se con un punto in meno da recuperare. Contro i felsinei la squadra di Mazzarri si fa male da sola, concedendo un gol dopo 12 minuti per un errore di Taider che spiazza tutta la retroguardia. Poi, però, la reazione è incoraggiante e nella ripresa di concretizza con la rete di Jonathan e con una pressione evidente ma improduttiva. A questo si aggiungono le traverse di Guarin e Juan Jesus, al termine di entrambi i tempi.

Sfortuna sì, ma anche autolesionismo. Mazzarri ha definito quello di Konè un gol alla Gialappa’s e ha ragione. Inaccettabile che una squadra che mira al vertice si faccia infilare in contropiede da un calcio d’angolo e mandi in porta da solo un avversario dopo un errore del singolo e un’incredibile pausa degli altri giocatori mentre il Bologna sfruttava la regola del vantaggio. C’è da essere soddisfatti per la prestazione, certo, ma alla fine i punti sono ciò che contano e la classifica evidenzia quanti l’Inter ne abbia lasciati per strada contro avversari alla sua portata. Urge un rimedio, perché certe disattenzioni alla lunga costano posizioni in graduatoria e rendono vane le prestazioni complessive della squadra.

  • Christian

    Io non ne farei un dramma. Senza aiuti arbitrali Napoli e Juve avrebbero 4 punti in meno, e non per singoli errori, ma per partite giovate male. Entro la fine del campionato certi errori verranno sicuramente corretti, abbiamo tanti ragazzi non ancora completamente maturi, la perfezione arriverà. D’altro canto se si vuole un gioco sempre aggressi e propositivo, è più facile incorrere nell’errore. Difendere e ripartire in contropiede richiede di essere meno perfetti di quanto non richieda il gioco sempre propositivo.

  • andrea1952

    è mancato lo stoccatore finale, puoi creare mille occasioni, ma senza il “killer” che lo mette in retew, tutto può essere inutile. Comunque anche ieri un rigore non datoci, anche se i giornali, la cazzetta( in nome nomen) in particolasre, evidenziano solo il secondo giallo non dato a Taider. Comunque un’occasione persa per inseguire il terzo posto.

  • StefanoPD

    Quest’anno succedera’ spesso: alti e bassi, la concentrazione che va’ e viene, i limiti tecnici di molti ragazzi, la mancanza di giocatori di spessore… ma la nostra pazienza è infinita.

  • diva interista vera

    ieri sera è mancata solo la fortuna e naturalmente l’imparzialità arbitrale, a noi ormai congenita; Taider al primo fallo subito ammonito, diamanti ha fatto una mezza dozzina di falli , anche gravi ed è stato ammonito solo per proteste, poi cerano 2 rigori e come a solito l’arbitro non vede mai, e per finire solo 2 minuti di recupero: una follia. Comunque nonostante stiamo giocando con un solo attaccante Rodrigo, siamo il migliore attacco del campionato, pensate quando rientreranno Diego e Icardi, per non parlare dei calci d’angolo, abbiamo battuto un record, quello del maggior numero di calci d’angolo, questo significa che siamo sempre nell’aria avversaria, ma niente rigori a favore, purtroppo!

  • Francesco Neroazzurro

    Mazzarri dovrebbe fare anche un minimo di autocritica, anziché dare la colpa al fatto che siamo “giovani”, che poi come affermazione è opinabile non ci sono certo solo giovani in campo…per esempio intestardirsi a far giocare Guarin da punta dove è inguardabile e far giocare Ricky dietro, mi pare veramente un controsenso…oppure continuare a preferire Taider a Kova è una cosa che non riesco proprio calcisticamente a spiegarmi, ieri sera Taider disastroso ma non è che sia mai brillato particolarmente…e poi se non si inizia la partita con 2 punte nemmeno contro il Bologna, quando mai lo faremo? E certo che non si farà mai gol, se aspetti che lo faccia Guarin o Taider, aspetta pure….

  • Tehau Caroine

    E’ vero, ai punti meritavamo, il bicchiere dev’essere mezzo pieno e tutto quanto, però non posso fare a meno di avanzare una critica. Mazzarri si sta dimostrando, oltre che integralista (ma questo va pure bene, dà certezze alla squadra), anche un allenatore poco coraggioso. Taider doveva essere cacciato dopo l’intervento da secondo giallo, non solo perchè con lui in campo si rischiava di rimanere in 10, ma perchè proprio si vedeva che non c’era con la testa, secondo giallo a parte la palla l’ha persa lui sul gol del Bologna, e ha confermato di non esserci con la testa in occasione del “tiro/assist” di Pereira. Ma no, contro il temibilissimo Bologna la squadra sarebbe stata troppo squilibrata con Kovacic al posto di Taider… poi lo so che Kovacic alla fine non ha fatto nulla, ma se entrava prima aveva più tempo a disposizione per entrare in partita. E poi Belfodil messo dentro a pochi minuti dalla fine, ma Dio santo, ma non si è reso conto che per quel poco che è rimasto in campo la squadra è sembrata più pericolosa? Hai a disposizione un armadio come Belfodil (armadio con piedi buoni, eh), davvero non sarebbe servito in questa partita?
    E dovrebbe anche mostrare un po’ di coraggio nel mettere in panchina Guarin, che per me rimane un patrimonio dell’Inter, ma forse avrebbe bisogno di sapere che deve guadagnarsi il posto da titolare per fornire prestazioni più convincenti.
    E’ chiaro che Mazzarri sta facendo un ottimo lavoro, siamo una squadra molto difficile da battere, solo dico che mi sembra troppo fissato con il modo in cui prepara le partite, e senz’altro le prepara bene visti i risultati, ma quanto alla capacità di cambiare le partite in corso… scusate se esagero, ma in questo per me anche Stramaccioni era più bravo.

  • manuel58

    chiaramente e’ un processo di crescita, i giovani vanno seguiti e aspettati, detto questo, aggiungo che mister Thohir metta mano al portafogli e prenda una prima punta di spessore che il povero Palacio rischiamo di ritrovarcelo prosciugato x come deve sostenere da solo il peso dell’attacco, e urge un centrocampista di spessore, Cambiasso e’ bravo ma non puo’ fare il regista, con questi due acquisti a gennaio,voliamo verso la ucl, e comunque, ieri la squadra meritava la vittoria, sono certo che con una prima punta di ruolo,avremmo vinto, sempre, FORZA INTER!

  • Christian

    Comunque per come stanno andando le cose ci giochiamo alla pari il terzo posto con Roma, Napoli e Fiorentina.Siamo in 4 per 2 posti, secondo me ce la possiamo fare.

  • Stefano61

    Se Thoir caccia a gennaio con un po’ di culo potremmo arrivare terzi. Ma così no, deve cacciare un po’ di grana. E sopratutto cacciarla bene. Perché se si torna a prendere gente come Pereira o schelotto…..

    • Francesco Neroazzurro

      Oltre alla grana, dovrebbe pure cacciare Branca!!! Altrimenti ci ritroviamo a comprare un’altra volta i Pereira/Schelotto del caso!!!

  • Matteo

    avercele le due punte!!

    • Francesco Neroazzurro

      Belfodil e Palacio, almeno un tempo intero perché non possono giocare insieme, neppure contro le ultime in classifica, perché??? Se si continua a giocare solo con Palacio va a finire che lui si sfianca e magari si infortuna e dopo voglio ridere!!! Visto che fine ha fatto Nagatomo a forza di farlo giocare sempre e comunque? Non si può pensare di arrivare terzi giocando sempre con gli stessi, neppure se non abbiamo le coppe! E Guarin è ora di panchinarlo una buona volta, largo a Kova!!!!

  • Matteo

    Manca un bomber di razza da affiancare a palacio,poi per il resto gli altri dieci titolari sono acettabili,TRANNE PEREYRA e guarin irritante ma mancano i rincalzi di spessore.
    senza spendere follie è possibile puntare giocatrori forti in scadenza di contratto per giugno:lewandosky(utopia),lukaku,menez,xabi alonso,matuidi,fernando,sahin,juciley,allan,d’ambrosio,antonelli,a gennaio fare un tentativo per riprendere osvaldo.
    PER GIUGNO PRENDEREI ANTONELLI E D’AMBROSIO COME RINCALZI PER NAGATOMO E JONATHAN.
    fernando e/0 juciley per la mediana.

    handanovi carrizzo castellazzi
    ranocchia jesus campagnaro rolando andreolli
    nagatomo jonathan D’AMBROSIO ANTONELLI
    FERNANDO e/o JUCILEY NAINNGOLAN guarin kovacic taider alvarez
    palacio belfodil icardi OSVALDO.
    SPESA 30-35 MILIONI D EURO.

  • luis, carini villagrazia

    c’è da mettere la sfortuna che va contro l’Inter proprio nei momenti che si poteva recuperare su quelle che stanno davanti a noi… peccato proprio sfortunati e un pochino disattenti sul gol del Bologna……

  • Ben Johnson

    Quest’annata mi ricorda quella del primo Mancini. Tanti pareggi e altrettante occasioni sfuggite per risalire la china. Solo che allora avevamo una squadra più forte.
    Oggi, per i giocatori che ci sono, WM sta facendo quasi il massimo possibile.
    Quasi. Perché contro il Bologna 2 punte nella mezz’ora finale ci potevano stare.
    Poi anche un po’ di sfiga sui pali ma anche un po’ di culo con la mancata espulsione di Taider.
    Sono tempi così…Comunque la squadra non mi dispiace, pur con qualche errore personale di troppo.
    Ha da passa’ a nuttata…

  • francesk91

    Passa il pareggio con la rube( gol subito dopo un minuto da quello fatto da icardi), passa il pari col cagliari (2 tiri in porta loro, 1 gol perdipiù su deviazione), passa il pari con la dea (anche se lì samuel deve dare spiegazioni), ok il pari col toro perchè abbiam giocato una partita con un uomo in meno, ma le ultime due x meritano discussioni. Non è possibile che una squadra come l’Inter prenda dei gol simili come quelli col bologna e quello contro la samp. E’ vero che come hanno detto altri, questa squadra ricorda la prima inter del mancio, ma quella squadra era bravissima nelle rimonte e non credo si sia fatta rimontare così spesso (ricordo solo un roma – inter che da 1-3 finì 3-3). Valutazioni tecnico-tattiche urgono: perchè gioca sempre taider e mai kovacic? perchè ora gioca guarin dietro palacio mentre quando giocava alvarez l’inter giocava meglio e soprattutto vinceva? perchè le due punte giocano sempre gli ultimi dieci minuti?
    I problemi sono molteplici e mazzarri una volta ottenuti i risultati a favore, avrebbe dobuto imprimere il suo marchio alla squadra, giocando più sul pressing fin dall’inizio dell’azione avversaria, proprio come faceva il suo napoli. Inoltre ricordo che nella stagione 2010/11 il napoli negli ultimi minuti era devatsante, adesso dal 60′ la squadra inizia a sfaldarsi. Altra cosa: qui siamo all’ Inter, per cui se la rosa è fatta da 23 effettivi, devono esserne utilizzati almeno 17/18 e non 14.
    Oggi con la samp che cosa azzecca il cambio per far entrare mudingay? Inoltre zanetti secondo me gioca solo di posizione, nel senso che la gamba non l’affonda più come qualche anno fa (ovviamente visto che l’età avanza), e poi secondo me il suo ruolo è a centrocampo. Non voglio attribuire colpe al capitano, per carità, però qua c’entra molto mazzarri. Finchè è andata bene tutti felici, ma io ricordo una frase della sua conferenza di presentazione: “Se mi date una squadra di giovani vi faccio il campionato da 50 punti, ma se volete un campionato migliore, non ci devono essere sol ogiovani”.. Ma come? Non era il campionato del rinnovo, del ringiovanimento ecc ecc? E permettetimi di parlare con al primo pareggio, ma al 5° preso nello stesso modo: regalato da noi. Ultima annotazione: perchè il secondo tempo l’inter non ha giocato contro la samp?
    Qualcuno rimedi
    AMALA

  • Francesco Neroazzurro

    Mazzarri è un allenatore mediocre, non da inter. Fa giocare sempre gli stessi e sempre con lo stesso modulo contro ogni avversario, questo vuol dire che una volta che gli altri ci hanno preso le misure non siamo più capaci di reagire, ieri con la Samp la partita è stata disastrosa, non abbiamo MAI creato un’occasione da gol, a parte il gol stesso. Guarin è inguardabile, e non mi venite a dire che ha avuto il merito del gol perché quel gol è stato costruito interamente da Ricky, Guarin aveva pure a sbagliarlo!!! Non ci siamo assolutamente, Taider ennesima prova sottotono (mai partire con Kovacic eh???), Palacio non ce la fa più a fare l’unica punta e a correre per 2, non ci siamo assolutamente…il secondo tempo è stata una cosa incredibile un errore dietro l’altro…e poi, per favore, Zanetti: RITIRATI!!!! Basta!!!! A 40 anni non si dovrebbe nemmeno accettare di giocare in un qualsiasi ruolo, figurarsi a fare il pendolino di fascia, è l’ora di finirla!!!!