Buffon si vanta di non essere come quelli che facevano i caroselli anti-Juve. Proprio lui!

admin 11 giugno 2017 14 3.415 views
Buffon si vanta di non essere come quelli che facevano i caroselli anti-Juve. Proprio lui!

Tanto strepitoso in campo quanto incoerente fuori. Gigi Buffon conferma di essere decisamente meglio tra i pali e in campo che fuori e lo fa con l’ennesima dichiarazione fuori luogo che ovviamente ne sconfessa le gesta e i comportamenti. Tornando sulla finale di Champions League persa contro il Real Madrid, il portiere della Nazionale e dei bianconeri ha stigmatizzato i festeggiamenti di una fetta abbondante di italiani dopo il crollo della Juve: “I caroselli degli altri non hanno peso, non producono in me alcun tipo di reazione se non una specie di orgoglio di non essere così”. Eccolo, Gigione non fa in tempo a sparare l’ennesima sentenza autoincensante che il web, la cui memoria è d’elefante, estrae dal cilindro un video in cui lo stesso estremo difensore espone con entusiasmo uno striscione in cui sottolineava la propria gioia post-Scudetto del 5 maggio 2002: “5 maggio, godo ancora” recitava lo striscione. Ecco, lui era tra coloro che facevano caroselli per la sconfitta sportivamente drammatica dell’Inter a loro vantaggio (sulle modalità bisognerebbe aprire un capitolo a parte), però oggi si vanta di non essere come quelli che fanno altrettanto. Bene, bravo, bis. Che poi, diciamocela tutta, da uno che nella vita vanta apologia del fascismo, il fallimento della sua Carrarese, il buco della sua Zucchi, ammissione di antisportività (“Meglio due feriti che un morto” o “Se mi fossi accorto del gol di Muntari non lo avrei detto”, attacchi neanche troppo velati alle nuove proprietà straniere eccetera eccetera, è difficile aspettarsi qualcosa di meglio. Tranne il silenzio, quella sì che non sarebbe l’ennesima uscita a farfalle di un grande calciatore ma piccolo uomo.


  • andrea1952

    la miglior dote di uno scommettitore seriale quale lui è, è la memoria evidentemente non ha questa dote. lui non ricorda i festeggiamenti per la CL rubata ad Heysel, che oltre ad averla rubata con un rigore concesso a loro favore per fallo su Boniek a centrocampo. Ebbero la finezza di fare il giro di campo con la coppa alzata al cielo da Platini, coppa consegnatagli negli spogliatori, con Platini che scansava i morti lungo pista dei loro stessi tifosi. Non solo al ritorno ebbero pure la sfrontatezza di festeggiare la vittoria in Piazza San Carlo, con i tifosi compagni dei caduti ad Heysel, la stessa dei fatti odierni. Concludendo il tutto con la classica bugia che non sapevano dei morti, mentre vi sono testimoni che i giocatori bianconeri furono avvisati negli spogliatoi. Quindi il sig. Buffon come al solito avrebbe guadagnato punti se avesse taciuto.

  • andrea1952

    Lasciando le miserie dei carcerati. L’INTER E’ CAMPIONE D’ITALIA. PRIMAVERA. Bene bravo, bis. Abbiamo dei buoni giocatori giovani, uno si tutti PINAMONTI, ma anche altri hanno una buona tecnica, peccato che Spalletti non era presente alla finale. Perché alcuni non provarli? Sono a low cost e non molto meno validi dei più top player. Forza, speriamo che questo trofeo sia solo l’antipasto del futuro banchetto

  • Angelo Onofri

    E probabilmente sara’ uno di coloro che dirigeranno o che comunque
    rappresenteranno il calcio della nostra itaglietta nei prossimi anni!!! ….Capito ragazzi come stiamo conciati!??….Bisognerebbe dargli il pallone d’oro alla carriera… non per le sue parate.. ma per le sue uscite ad minchiam fuori dal campo!!! .. Amala!!

  • Mark della Nord

    Tra le imprese, elencate prima, compiute dal portierone nazionale manca, temo, la più gloriosa: la falsificazione del diploma di scuole superiori (mai preso) per potersi iscrivere all’università. Beccato, fu condannato a qualche milione di multa e a un periodo di affidamento ai servizi sociali.

    • andrea1952

      ma da una bandiera rubentina cosa ti vuoi aspettare? Se non rubano o non falsificano degli atti pubblici, quando mai arrivano? Ha falsificato il bilancio, la società rube, non prevedendo nelle sue poste il risarcimento dovuto al Bologna per calciopoli, hanno rubato campionati da quando sono diventati Fiat. Ultima inezia la trattativa per Keita, direttamente con il giocatore senza informare i biancocelesti, contando sul fatto che il giocatore fra un anno è a parametro zero. Volete che Dio onnipotente si abbassi a parlare con i comuni mortali?

  • maigobbo

    come direbbe il mitico Cetto Laqualunque: “Buffon non ti sputo che ti lavo, non ti piscio che ti profumo, non ti cago che ti inciprio”

  • Vox

    Una goduria senza limiti vederlo schiattare così!

  • Massimo Rodente

    SI MA NEL CASO SPECIFICO LUI IL 5 MAGGIO HA GODUTO PER UNA SUA VITTORIA E NON PER LA SCONFITTA DI QUALCUN ALTRO ….. MI SEMBRA UN PO DIVERSA LA COSA ….. INSOMMA SI CRITICA BUFFON PERCHE’ DICENDO IL SUO PARERE EMETTE SENTENZE E VOI COSA FATE SE NON EMETTERE SENTENZE SU TUTTO E SU TUTTI ?!?!

    • maigobbo

      il problema è che noi siamo tifosi e lui è un personaggio pubblico: quindi prima di parlare dovrebbe contare fino a 100 e poi… stare zitto!
      P.S.: e comunque per noi interisti il 05 maggio è un ricordo meraviglioso perchè con la vittoria della coppa italia cominciava il nostro TRIPLETEEEE

    • andrea1952

      se l’Inter non perdeva, Buffon non esultava, quindi ha anche esultato per la sconfitta dell’avversario, troppo complicato per arrivarci? In quanto ad emettere SENTENZE, io se fossi in lei tralascerei di usare questo vocabolo, perché se è rubentino in quanto a SENTENZE devo ammettere che siete molto, ma molto più esperti di noi interisti, specialmente per quelle scritte dalle Procure della Repubblica, nello specifico Napoli e Torino e nel vostro futuro ve ne saranno anche altre, ‘ndrangheta, falso in bilancio, ecc. A livello personale e non societario, insulti a pubblico ufficiale da parte di Allegri, a meno che i vigili vengano condannati per lesa maestà trattandosi dell’allenatore della rube

  • luis, carini villagrazia

    a questo basta dare aria alle sue corde vocali per sparare sempre minchiate al 100%, non la finirà mai, oggi a 40 anni è peggio di un ragazzo di 20 anni….
    poverino è meglio stendere un velo su tutto…..

  • Fabio Inter2010

    Gia,’ fenomenale in campo…….ma si puo’ dire lo stesso fuori dal campo quando parla o rilascia interviste…..una continua figura di mer…. una dietro l’altra, penso che il buon Gigi abbia veramente un grande record da questo punto di vista, come del resto le 7 finali champions perse dalla “vecchia baldracca”, piu’ record di questi dove li vuoi trovare!!!!

    • andrea1952

      Fabio, la conosci la favola del sarto e della sua cintura con ricamata la frase: “sette in un colpo solo”? E’ il caso della rube, solo che mentre dove andava il sarto credevano che quel sette significasse giganti, trovandosi nel paese dei giganti, o banditi trovandosi nel covo dei banditi ecc. con la rube gli avversari sanno benissimo che in realtà quel sette sta a significare le mosche che il sarto aveva ucciso con un sol colpo di paletta e si fanno delle grosse risate

      • Fabio Inter2010

        Questa favola del sarto e della sua cintura non la conoscevo Andrea……veramente divertente!