Datevi una calmata

admin 13 aprile 2017 5 1.435 views
Datevi una calmata

Sarò diretto, perché in questi casi non servono giri di parole. La situazione ci sta sfuggendo di mano, e mi riferisco alla fetta di tifosi interisti che ha reagito molto male alla sconfitta di Crotone, iniziando a sparare nel buio. Anch’io personalmente sono rimasto allibito di fronte alla prestazione della squadra allo ‘Scida‘, ma dopo tante altre figuracce anche peggiori ho le spalle abbastanza larghe da prenderla con filosofia. Però lo sconcerto m’assale quando leggo gli insulti a Roberto Gagliardini, reo di essersi presentato ieri sera allo Stadium per assistere a Juventus-Barcellona. Onta indelebile per una parte di tifosi interisti che, francamente, sta perdendo lucidità in questa fase storica poco gradevole per la squadra. Chiedo cortesemente, e la mia è la madre delle domande retoriche, di qualche peccato mortale si sia macchiato il nostro giocatore. Ieri sera era libero, il ritiro inizia domani, perciò poteva anche andare in discoteca o a fare birdwatching. Ha scelto di andare allo stadio, perché c’era una partita di cartello. Aveva i biglietti evidentemente, era con i suoi ex compagni dell’Atalanta (amici, tra l’altro) che altrettanto intuitivamente lo hanno invitato. Magari Spinazzola e Caldara, per motivi lapalissiani, erano lì a tifare Juve, ma Gagliardini poteva semplicemente aver colto l’occasione per vedere una grande squadra come il Barcellona, per guardare dal vivo giocatori come Leo Messi, Neymar o Suarez, chissà, visti solo in tv. Chi ama il calcio un’occasione del genere la coglie al volo, io stesso lo avrei fatto a prescindere dalla Juventus. E se l’Inter non era informata del blitz torinese, è una questione che verrà risolta internamente.

Ma al di là delle scelte personali di un ragazzo di 22 anni, che, correggetemi se sbaglio, a Crotone non c’era e finché è stato in campo ha onorato, seppur ultimo arrivato, i nostri colori a suon di prestazioni convincenti, il problema è di fondo. Chi lo ha insultato, anche pesantemente, prenda un calmante e provi a rilassarsi. Di atti isterici come questi l’Inter, e il calcio in generale, non ha certo bisogno. Perché questo giovanotto, che sta facendo brillare gli occhi agli interisti, solo qualche ora prima era stato applaudito dagli stessi per la personalità mostrata nella risposta alle critiche di Piero Ausilio, l’attuale capro espiatorio dell’ambiente (altro capitolo su cui avrebbe senso soffermarsi). Non si può cambiare diametralmente idea in così poco tempo e, sappiatelo, con queste aggressioni mediatiche ingiustificate un talento del genere perde il piacere di rimanere. E francamente non voglio che un giorno chieda di andarsene per colpa di qualche tifoso isterico che fa di ogni stronzatina una questione di orgoglio. Lo stesso tifoso che dice apertamente di vergognarsi dell’Inter quando le cose non girano per il verso giusto. Vergognarsi??? Quando la Gazzetta titolò ‘Vergogna Inter’ dopo la sconfitta con il Be’er Sheva, tutti reagimmo nel modo giusto, stigmatizzando un’espressione a dir poco esagerata e fuori luogo.

Poi sono gli stessi tifosi che ammettono di provare vergogna. Non ha senso, non è di una sconfitta che ci si deve vergognare. Ieri sera Gagliardini è andato a vedere Juventus-Barcellona da appassionato di calcio. Non ha esultato ai gol dei bianconeri, non indossava una sciarpa inopportuna. Ha fatto dei selfie con tifosi juventini, ma che c’è di male? Dopotutto, il calcio è di chi lo ama e bisogna solo provare orgoglio quando un sostenitore di una rivale chiede a un tuo giocatore di regalargli un ricordo. Invece no, forse Gaglia avrebbe fatto meglio ad andare per locali e uscire ubriaco e barcollando come avrebbero fatto altri colleghi. Magari sarebbe stato più politically correct. Datevi una calmata.

(Fonte FcInterNews.it)


  • andrea1952

    su Gagliardini concordo pienamente il contenuto dell’articolo. Per questa ragione abbiamo bruciato dei giovani che poi si sono rivelati campioni, uno su tutti Coutigno, che quando era nerazzurro, bastava che stoppasse male un pallone, erano fischi a catinelle. Poi con questi atteggiamenti si fomentano il tifosi beceri non sportivi, ammesso ne esistano, non è certo guardando una partita top come rube Barca che un giocatore possa venir “traviato”, sarebbe stato più grave se avessero visto il suo procuratore parlare con Marmotta. Su quello che riguarda invece le critiche alla squadra per le prestazioni ultime, credo che siano sacrosante, dato che non è possibile un calo di rendimento tanto marcato nel tempo di due gare, soprattutto vedendo l’atteggiamento svogliato ed abulico di molti giocatori

  • Achille Formenti

    Condivido quanto è scritto sull’articolo, Gagliardini è semplicemente andato a vedere una partita di calcio con degli amici, Spinazzola è juventino e non lo ha mai nascosto, quanto a Caldara, so per testimonianze dirette che è interista, andrà a giocare nella Juve perchè da professionista non potrà fare diversamente, ma so per certo che è tifoso dell’Inter.

  • andrea1952

    la calmata, vista la partita con il BBilan se la devono dare gli arbitri, Orsato senza motivo ha concesso prima 5 minuti, già di per sé ingiustificati, dato le poche perdite di tempo nel secondo tempo, in più, visto la difficoltà dell’Inter, a fine gara ne ha concessi altri due, per quale motivo? per il cambio di Pioli, richiesta avvenuta prima dello scadere del tempo regolamentare, poi se è per questo poteva allungare di 30 secondi non di due minuti. Insomma gli ominidi evidenziatori avrebbero bisogno di una bella lezione sul piano fisico, perché non penso che la casacca da evidenziatore li possa proteggere da eventuali randellate, detto alla toscana, nel “groppone”, altro che panolada. Ora è evidente che i nerazzurri non ha contro un arbitro o due, ma l’intera casta arbitrale. Voglio vedere se il BBilan stavolta fa la cagnara che fece quando contro la rube l’arbitro allungò la gara di 30 secondi, ora che l’ha allungata di due minuti oltre il recupero, va bene è regolare? Ipocriti e falsi come il loro ex presidente. Detto questo, un vaffa va anche al ns. allenatore Pioli per i cambi che ha fatto a fine gara, soprattutto Biabany ed Ederm quest’ultimo nell’unica azione utile in un contropiede ha sbagliato il passaggio rendendo tutto vano. Poi per quale motivo ha fatto i cambi, ragioni fisiche? Tattiche? Proprio nel reparto difensivo, insomma Pioli non ha letto bene la gara e questo è grave Inoltre ancora una volta la difesa ha dimostrato la sua fragilità ed inaffidabilità, perché con una difesa seria, la gara sul 2-0 doveva essere chiusa

  • andrea1952

    Domanda, se Orsato ha ritenuto che i nerazzurri perdessero tempo artatamente, perché non ha ammonito chi ha commesso questa infrazione? Fra le cause per le quali l’arbitro deve concedere il recupero del tempo, figurano infortuni, provvedimenti disciplinari, cambi di giocatori o sospensioni a causa di eventi esterni. Non prevede se una squadra perde tempo, perché la responsabilità di questa infrazione è individuale non di una squadra. Ad esempio un giocatore si getta a terra per perdere tempo l’arbitro può ammonirlo ed avvertire che recupererà, quante volte è stato ammonito il portiere perché ha ritardato un rinvio? Mica ha dato un minuto di recupero in più! Sarebbe come se un giocatore simulasse un fallo inesistente e l’arbitro invece di ammonirlo punisse l’intera squadra. Ora siccome non vi è stata nessuna ammonizione ad interisti causata da perdita di tempo desumo che questa non ci sia stata o ritenuta regolare non da ammonizione. Quindi di cosa farnetica Orsato? Mi sembrano le scuse di Rizzoli addotte sulla vicenda del calcio di punizione sbagliato da Chiellini che passò la palla involontariamente ad Icardi fermato dallo stesso Rizzoli davanti a Buffon senza motivo, Detto questo l’Inter ha dimostrato di essere una squadra di polli che non sanno di esserlo e si credono leoni, mentre alla prima occasione sono solo quello che sono, polli. Come è possibile prendere due goal in pratica da due corner? E poi in quella maniera, sul primo in pratica il milanista tira indisturbato, sul secondo, dove voleva andare Handanovic? O esci o non esci, certo non vai avanti indietro, in qua ed in là, lasciando sguarnita la porta. Pioli poi c’ha messo del suo con cambi incomprensibili

  • andrea1952

    auguri a tutti gli amici nerazzurri di BUONA PASQUA anche se l’uovo lo abbiamo aperto ieri sera e da dentro è uscito Orsato come sorpresa, con l’orologio zozzonero e come il suo collega Rizzoli ha inventato un regolamento del calcio ad squadram. Posso scrivere queste righe rancorose dato che la tradizione prescrive di essere buoni a Natale non dice di esserlo pure a Pasqua. Comunque forza e avanti contro tutto e a dispetto di tutti