Fessi e capitani

admin 12 luglio 2016 30 3.131 views
Fessi e capitani

Ai tempi belli, a mettere paura ai tifosi ci pensavano Raiola o Joorabchian o Jorge Mendes o il terribile Victor Becali, vecchi marpioni del calcio che tessevano e tessono tuttora le fila di dinamiche complesse e costose.

Oggi, invece, lo sgonfiamento del pallone lo vedi dal fatto che a scombussolarti le mattine è Wanda Nara sulla quale si potrebbe scrivere un’enciclopedia di argomenti. Tutti tranne il calcio.

Se Wanda Nara si sveglia la mattina e decide che svaligiare via Montenapoleone o la concessionaria Lamborghini è poco, basta un cinguettio ben cantato che ti scatena un putiferio.

Anche perché – su questo genere di balle – ci sono testate che ci campano. Giornali che hanno il record delle prime pagine fasulle.

Il bello, però, è che i fessi di questa situazione non sono né i giornalisti, né Wandita. I fessi di tutta la ballata scatenata da Wanda sono due: l’Inter globalmente intesa e Mauro, drogato dei baci di Wanda e totalmente incapace a questo punto di fare il maschio come si dovrebbe.

Fessi in senso buono, s’intende. Perché – vedete – l’Inter, per bocca di Ausilio, ha pure cercato di zittire la matrona, ma non c’è stato verso. Chè a Wanda poco interessa di quello che trapela dalla società.

“Trapela”. Dall’Inter trapelano notizie. Trapelano nervi tesi. Trapelano fastidi. Trapelano semiarrabbiature. Mai che tutto questo genere di cose vengano fuori come un vulcano. Mai che qualcuno si incazzi come una iena ed ordini a tesserati o ad agenti di tesserati – che poi sono la longa manus dei primi – di tacere.

All’Inter trapelano solo, le cose. Vale a dire che escono e non escono. Forse che sì, forse che no. Timidamente. Per paura di chi o di cosa non si sa. Non sia mai che Wanda li prenda a ceffoni sulla faccia.

Dalle altre società non trapela una mazza. Dalle altre società escono fuori comunicati forti e gesti ancora peggio.

Ecco: una nuova società, prima ancora che sul mercato, dovrebbe essere dura con questo genere di atteggiamenti. Non più far trapelare, ma rigettare con violenza e agire con mano ferma. Tanto più quando i destinatari di certe decisioni sono o dovrebbero essere i capitani o i fessi. In senso buono, s’intende.

#amala

Giancarlo De Cata

  • andrea1952

    concordo pienamente, De Cata. Ma chi dovrebbe fare la voce grossa in casa Inter? Mancini? Non è il suo ruolo, lui non è Mourinho è troppo britisch. Dovrebbe essere in teoria il vice presidente Zanetti, ma lui è un “entità” un ectoplasma un personaggio di facciata di rappresentanza. Ausilio? Non è la sua funzione, lui dovrebbe lavorare nell’ombra, nel silenzio ed uscire fuori solo a cose fatte per eventuali ingaggi o cessioni. Nell’Inter non c’è nessuno che rappresenti l’Inter ne ora ne nel passato, salvo il periodo del factotum Mou. Ed allora basta una qualsiasi Wanda in preda ad un attacco uterino od ad una mania d’acquisti compulsiva, per gettare caos nei nerazzurri. Ci sarebbe voluto uno nell’Inter che avesse detto alla signora: “il contratto Icardi è valido fino al 2019, lei dice che va valorizzato e che l’Inter non può chiedere 60 milioni senza ritoccare l’ingaggio? Primo la valutazione che fa il club non è legata all’ingaggio, ma questo è legato alle prestazioni del giocatore e lo scorso anno Icardi non ha certo brillato. L’ingaggio lo valuta la squadra eventualmente acquirente, se Icardi è sul mercato. Poi proprio Icardi, non dovrebbe avere molte richieste, dato che, con il suo tipo di gioco, è la squadra che deve giocare per lui e mettergli la palla sui piedi o sulla testa. Non credo che vi siano molte equipe maggiori disposte ad avere questo tipo di gioco adatto ad Icardi, rischiando così un flop e rischiare la carriera

  • Ben Johnson (9″79 in pista)

    Per me Icardi può andarsene quando vuole, ha rotto i coglioni col suo non agire in tutti i campi, prima di tutto quello da gioco.

    Il capitano che si fa trattare come merce dalla sua signora che lo mette all’asta al migliore offerente è inqualificabile.
    La tratta dei centravanti.

    A me non risulta che Maurito avesse una pistola puntata alla tempia quando ha rinnovato l’anno scorso.
    È vero anche che Kondogbia, abbastanza deludente, si cucca 4 mln, ma è anche vero che Icardi non ha ripetuto la buona stagione precedente.
    Certo che, pensando a Pellè che va ad intascarsi 38 men per due anni e mezzo, verrebbe da dire alla signora Nara: andatevene in Cina!
    Così ti sistemi per tutta la vita e secondo il vostro tenore di vita….

    Ha ragione Burnich: Icardi non ha le palle per fare il capitano. Uno che sta a guardare quando gli altri si fanno il mazzo.
    E ha ragione anche Collovati quando dice che tutta questa storia è squallida.

    • andrea1952

      icardi è un campione, ha un tipo di gioco che andava bene negli anni ’70, dove un centravanti se ne stava in area aspettando che gli arrivi la palla, tipo Bonimba, per intenderci (magari lo fosse), oggi questo tipo di gioco può funzionare a patto che tutta la squadra giochi per Icardi. E’ difficile che una squadra di vertice faccia questo tipo di gioco, quindi caro Icardi e Wanda, attenzione perché non credo che all’atletico o in altri club gli altri campioni siano disposti a sacrificarsi per lui. Potrebbe trovarne disposti nell’Empoli o Samp ecc. (non per sottovalutarle, ma solo come esempio) ma non credo potrebbero sostenere gli ingaggi pretesi da Wanda

    • Anselmo

      No Ben dai non diciamo cazzate; Icardi ha una media goal pazzesca, finalizza anche un passaggio di JJ e tu lo vuoi vendere perché il suo procuratore vuole fargli guadagnare più soldi? Vogliamo parlare dei casi Juve con Pogbà, Bonucci e compagnia? solo che si da sempre peso a cazzate.. noi interisti , che non abbiamo l’anello al naso, dovremmo anche saper distinguere le cose serie dalle cazzate ma soprattutto evitare di fischiare chi la butta dentro, salvo poi rimpiangerlo dopo 3 minuti che lo hai venduto..
      Ragazzi con 50mio non fai 20 goal a stagione e chi scrive di Manaj, Milik o altro non sa che dice..
      Teniamocelo stretto anche se non ci piace, in fin dei conti a noi va bene che ci faccia godere per 90 minuti a settimana (180 in qualche occasione)…
      il resto è fuffa

      • Ben Johnson (9″79 in pista)

        Anselmo, Icardi scontento e che crea instabilità in un ambiente che ha bisogno di calma e gesso è nocivo alla causa.
        In queste condizioni, che ha creato lui con la sua compagna, non si comporta né da serio professionista né tanto meno da capitano.
        Mi sai dire chi era l’agente di Zanetti? Io non lo so. Probabilmente sono disinformato e comunque Z4 non ha mai alzato la voce nei momenti facili come in quelli difficili.
        Dico solo che tenersi a casa uno coi mugugni e, ripeto, capitano, crea attriti che dovrebbero essere evitati se uno ha la testa sulle spalle.
        Mi piacerebbe sentirgli dire delle parole di distensione che ancora non ha proferito.
        Io, poi, non ho parlato di sostituti meno bravi di lui e ammetto che è un buon giocatore che potrebbe essere, però, ancor più utile se si sbattesse davvero. Sul fatto che collabori poco al gioco di squadra, che nel calcio moderno è essenziale, mi sembra che sia un dato di fatto.
        Resta il problema di un’azione che sa tanto di ricatto e questo non va bene.

      • andrea1952

        lo scorso campionato tiri in porta 57 di cui 27 in porta 19 fuori, assist 4 e reti 16. Cosa significano questo numeri? Che la squadra non gli ha fornito molti palloni, che ha una buona media di realizzazione ma che non gioca per la squadra vedendo il numero di assist. Questo è l’Inter ed Icardi, infatti fino a quando la difesa ha retto questi goal sono bastati, poi quando la difesa ha cominciato a far acqua, non sono bastati più e i nerazzurri hanno perso la vetta della classifica

  • danielinter

    concordo caro De Cata.
    da noi tutto trapela anziché uscire a valanga, perché siamo sempre stati molli e rispettosi, perché se osiamo alzare la voce per farci rispettare il giornalaio parassita di turno ci scatena contro la solita campagna mediatica insultante e offensiva nella quale poi tutti mettono il becco calcando la mano, da noi trapela tutto ciò che non dovrebbe mai trapelare perché non essendo nel palazzo siamo senza protezioni, e perché non ci sono abbastanza Interisti in sede.
    fossero Interisti i dipendenti non trapelerebbe niente, fossimo noi non uscirebbe una sillaba!
    invece, chiaramente, ci sono dipendenti qualsiasi, e tanti dirigenti che non hanno ancora capito dove sono, com’è e come funziona il campionato italiota e il circo che gli gira intorno.
    o chissà, che forse l’anno capito benissimo, e lavorano all’Inter ma non PER l’Inter.
    in tutto ciò di sicuro Maurito fa una pessima figura.
    in tutto ciò la tentazione di venderlo in Cina per soddisfare le rimostranze di Wanda e non farla rinunciare ai 25mln netti a stagione mi viene….anche perché a quel punto sorgerebbe un bel problema per Wanda: cosa ne facciamo dei 3 figli di lopez?? come sono i termini della separazione?? lei deve assicurare al padre biologico, seppur pirla, di poter vedere i figli e di poter stare con loro, e dalla campagna cinese non è proprio comodissimo portarli avanti e indietro.
    senza pensare che poi, essendo totalmente lei la fautrice di un eventuale partenza per lidi lontani, tale padre biologico potrebbe avere un’arma in più per ottenere l’affido esclusivo, avendo dimostrato la la madre di non avere il cervello collegato, e per i bambini sarebbe una vera disgrazia arrivare ad una simile soluzione,

  • disqus_HED

    va be..consoliamoci con questo..mi dispiace per Icardi ma la colpa di queste situazioni,come spiega bene l’articolo di De Cata,è in gran parte dovuto alla società

    Preso da La Stampa
    ..cronaca di Torino

    Con la creazione del
    gruppo ‘I Gobbi’, la malavita è entrata nella curva della Juve
    con ‘strategie economiche criminali’ che comprenderebbero anche
    traffico di stupefacenti e bagarinaggio. La ‘ndrangheta ha preso di
    mira i sostenitori juventini e ha tanto interesse per il mercato
    che c’è dietro la tifoseria della Vecchia Signora.

    uaooo! un’altro
    scudetto da appendere sulla maglia, questa mitica squadra non si fa
    mancare proprio niente!
    come la cacca attira le mosche la rube attira tifosi beoti e il malaffare

    INTERFOREVER

  • ORP1964

    A PROPOSITO DI WANDA (2)
    I cinguettii scientifici e sinistri della Signora Icardi non potevano non alimentare fantasiose rivisitazioni in chiave satirica delle sempre troppo seriose cronache pedatorie italiote…. Se poi tutto è contiguo ai cronici spifferi provenienti dalla società nerazzurra, il serbatoio di spunti su cui risulti facile ironizzare è quasi sempre, purtroppo, in modalità full (pieno). Si racconta, per esempio, di come Mino, detto Raiola (per gli amici solo Carmine), abbia posato gli occhi – affascinato – sulla nuova “sciantosa” delle nostrane compravendite pallonare, tal Nara, detta Wanda: giusto omonima di un pesce “buono” – in altri lidi – solo per certe commedie brillanti americane o, peggio, “riciclabile” in casa nostra – sempre nel senso dello stesso vertebrato acquatico – come volgare epiteto partenopeo dai troppi (censurabili) sinonimi…..
    E sembra pure che il rappresentante forse più “borderline” di tutti i procuratori sportivi del globo terracqueo se ne sia uscito con una delle sue stentoree e poliglotte affermazioni: “Minkia! ’Sta femmena ha propeto talento!” Ed ancora, stavolta nell’apposita versione per gli italiani all’estero: “Potrei davvero contattarla per tentare di affidarle la sub-procura di alcuni miei assistiti ormai un po’ troppo imborghesiti, tipo Mario Balotelli o Sergio Romero. Poi, magari, con quest’ultimo – visto che sono connazionali – da cosa nasce cosa e ci potrebbe pure scappare il triplete di maternità dopo quella di ‘apertura’ già battezzata con Maxi Lopez e l’altra in itinere contrassegnata da Icardi. Naturalmente confido che la prole degli ultimi 2 – una volta svezzata ed indottrinata – non potrà che finire sotto la mia ‘procura sportiva’. E se per caso qualcosa dovesse andare storto durante l’adolescenza, potrei sempre chiedere – una volta maggiorenni – una consulenza estemporanea a certi amici (semi-impuniti) della Gea World”. Sempre a pensare ai (mal)affari il “buon” Rino Miagola e pure con un linguaggio a volte insospettabilmente forbito e spiritoso! Ma cos’altro sarà capace di partorire quella mente fervida del sempre “carino“ (con i nerazzurri) Carmine? Tanto che anche il presidente Thohir potrebbe fremere nell’attesa, sempreché non decida di cedere prima a Suning tutta la sua quota azionaria residua.

    • Ben Johnson (9″79 in pista)

      Icardi è un buon giocatore, potenzialmente ottimo se sviluppasse i talenti che ha: colpo di testa e tiro.
      Gliela devi però mettere sul piede o sulla capa altrimenti nisba perché fa poco gioco di squadra.
      Non risucchia il centrale a centro campo e raramente svaria sulle ali ed è per questo che non è anche un assist-man come Milito.
      Inoltre non gli riesce quasi mai un dribbling e non crea superiorità numerica.
      Caratterialmente sembra spesso apatico e non è un trascinatore.

      Questi mancanze NON ne fanno un campione.

      Te lo vedi a incitare i compagni come un forsennato a bordo campo come ha fatto Ronaldo infortunato nella finale dell’Europeo?

      Quello vuol dire “sentire la maglia”, il resto sono chiacchiere e se le porta via il vento…

      • ORP1964

        Devi aver sbagliato il destinatario della tua risposta che probabilmente voleva essere Anselmo o tuttalpiù Andrea1952. Mi pare di ricordare che su Icardi ci eravamo già “confrontati” in passato: rispetto la tua idea, ma resto convinto che Mauro abbia una dote non comune, ossia quella di vedere la porta come pochi. E ad un cecchino del genere non puoi chiedere di fare anche il lavoro di sponda o sacrificio. A prescindere da tutte quelle menate sulle caratteristiche che dovrebbe avere un “attaccante moderno”. Mi pare che nel calcio continui sempre e solo a contare chi la butta dentro. Ma è questione, ovviamente, di punti di vista differenti.

        • andrea1952

          evidentemente non hai letto i post sopra il tuo o sotto in cui ho ribadito le peculiarità del gioco d’Icardi. Non per tua disattenzione, ma essendo in periodo estivo e meno denso di avvenimenti i commenti vengono pubblicati più lentamente dalla redazione

        • Ben Johnson (9″79 in pista)

          Infatti, non diretto a te.
          Comunque, rispetto la tua opinione ma, per me, un”palo” non è un attaccante per il gioco di oggi che richiede anche molto movimento per creare gli spazi e anche recuperare quando ce n’è bisogno, senza parlare di grinta e carisma deficitari per un vero capitano.
          Milito non appartiene alla preistoria: faceva tanti gol e quasi altrettanti assist. Quello è (purtroppo, era…) un centravanti moderno.

          • ORP1964

            Ammetto che i cosiddetti “attaccanti moderni” sono numericamente in maggioranza, ma neppure un certo Falcao (almeno fino a prima dell’infortunio) apparteneva al Mesozoico (mai visto il colombiano rincorrere gli avversari…..). In ogni caso, presupponendo che Mancini tornerà al suo prediletto 4-2-3-1, i 3 “guardaspalle” di Icardi (Candreva?, Banega e Perisic) hanno di sicuro caratteristiche tecniche e soprattutto “capacità polmonari” per compensare gli eventuali mancati recuperi di Mauro. Se poi l’argentino (come auspicato dallo stesso Andrea 1952), potesse diventare un emulo (anche solo al 75%) di un certo Bonimba (171 reti in 281 presenze nerazzurre, media 0,60), mi riterrei personalmente soddisfatto. Con quella percentuale, infatti, si attesterebbe appena al di sotto della sua media attuale con i nerazzurri (ossia 0,45 contro 0,49).

  • andrea1952

    molti di voi mi crocifiggeranno, ma per questo non mi esento di dire la mia. Non mi strapperei i capelli se Icardi venisse ceduto, certamente bisogna vedere a quanto ed a chi. Icardi non mi ha mai “strappato il cuore” primo per il suo tipo di gioco, statico in area e per questo tutta la squadra deve giocare per lui. Poi per le occasioni spesso sprecate banalmente. Per carità certamente un campione, ma discontinuo, guardate la differenza fra lo scorso campionato e quello precedente. Con quei soldi mi orienterei su di un giocatore più duttile e versatile adatto al gioco d’attacco moderno. Oppure su di un attaccante di esperienza ma di bassa quotazione ed invece investire su di un giovane quale G. Jesus, sperando di pescare il jolly

  • Gian61

    Purtroppo si avverte sempre di più la mancanza di un dirigente con i controfiocchi,
    checchè se ne possa parlare male ma a Torino e sull’altra sponda del Naviglio non accade nulla di simile per di più da parte di persone che non rivestono il ruolo di procuratore…… Icardi, a mio parere, è più vittima che fautore di questa sparata assolutamente fuoriluogo : sono finiti i tempi in cui Moratti apriva il portafoglio e regalava adeguamenti a chiunque li chiedesse, non l’hanno ancora capito ? Se l’anno prima si era meritato un aumento di stipendio buon per lui, quest’anno si dia da fare come tutti ci aspettiamo e avrà il riconoscimento. A chiunque potrebbero girare le scatole nel vedere quel che dovrebbe prendere Pellè, ma ben si sa qual’è la risonanza e la visibilità di chi gioca in Europa rispetto a chi gioca in Asia (vedi Guarin di cui non si sa più nulla) ma non per tutti i soldi sono la componente essenziale della propria vita per fortuna : io preferirei restare in Europa e non andrei nemmeno in una squadra che mi facesse giocare saltuariamente. Non dobbiamo acquistare giocatori che siano indecisi o peggio lucrino troppo sull’ingaggio : Noi Siamo l’INTER !

    • andrea1952

      tutto vero, salvo che nella rube o BBilan non succeda niente. Più probabile che succeda ma che non trapela niente sui media, non potendolo fare per ragioni di proprietà editoriale. Allora se escludi rube, BBilan ed in parte Roma, e squadre minori, cosa rimane l’Inter, che quanto più ne parli male o inventi storie spesso fasulle, ma buone per gettare zizania nella Società e dubbi nei tifosi e più il giornalista fa carriera. Ora stanno cominciando anche con il Napoli dato che lo scorso campionato ha dato fastidio ai bianconeri

  • Stefano61

    La signora (sic) Wanda o e’ totalmente incapace e avida per fare una sparata del genere, (esilarante il fatto della correlazione ingaggio-prezzo di vendita, perche’ l’Inter ha trattato Icardi e ha chiesto 60 milioni? o i 60 milioni li ha letti da qualche giornalaio servo che spara sul sito internet) o e’ stata innescata da qualcuno per rompere. E i maestri di questa attivita’ si trovano a Torino. Ovvio dall’altra parte serve un idiota che abbocchi. Che poi all’Inter manchi un vero dirigente che gestisca queste situazioni e’ vero. Vero anche che se accontentato dopo una stagione mediocre dopo 5 minuti Ausilio ha la coda davanti alla porta di gente che batte cassa, Brozo e Perisic in testa.

  • andrea1952

    leggo che ora Wanda vorrebbe prolungare il contratto d’Icardi di un anno. Mi domando ma Wanda fa parte delle così chiamate “quote rosa”? Fa parte di categorie protette? Io ne faccio parte, per mia fortuna solo per ragioni fisiche. Questo a giudicare dalle foto, credo non sia l’eventuale causa per Wanda, allora se escludiamo menomazioni fisiche cosa rimane?

  • danielinter

    però ripensandoci, la nostra amica Wanda ci sta aprendo uno squarcio mica male sul teatrino delle frasi di circostanza, delle dichiarazioni fasulle quotidiane, e delle smentite d’ordinanza!
    a noi fa girare le balle perché ci piacerebbe stare tranquilli sapendo che da noi fila tutto liscio, che tutti son sereni e felici, e che noi manteniamo sempre la parola data perché noi siamo diversi e non siamo dei quaqquaraqqua, ma a “loro” le fa girare ben di più perché solleva il tappeto dove nascondono la polvere….
    tutto posso pensare di Wanda tranne che racconti balle, non è abbastanza scaltra, e non ha amici che la possano sostenere e fare “dichiarazioni ufficiali” che avvalorino e confermino ciò che dice, anzi!!!
    è nuova nel mondo marcio dei procuratori e dei ds, racconta quello che sa…tipo che la casa reale, quella affiliata alla ‘ndrangheta per intenderci, ha offerto 50mln, per Maurito, o che le “smentite ufficiali”, vedi Atletico, sono solo ad uso e consumo della tifoseria di turno, o che l’Inter aveva dato la sua “parola”, e che la “parola” anche da noi non vale niente….perché l’Inter avendo dato la sua “parola” avrebbe dovuto convocare lei e Mauro a fine stagione per dirgli “la resa sul campo è stata inferiore a quello che dovevi, il ritocco promesso lo posticipiamo a quando saremo in Champions”, anche rischiando di sentirsi rispondere che con una media realizzativa del 50%, è chiaro che il problema non è di Mauro, ma di Mancio che non ha saputo mettere la squadra in condizioni di essere squadra.
    la nostra Wanda è una mosca bianca in sostanza, che avendo toccato gli affiliati alla ‘ndrangheta rischia anche di suo per giunta, e che ci conferma una volta di più che noi siamo considerati né più ne meno che protagonisti idioti del “The Truman show” .
    alla fine, ben vengano le Wanda e i Cassano, ben vengano le voci fuori dal coro!!!

    • Christian

      Che parola avrebbe dato la società? Che quando le cose sarebbero andate aposto finanziariamente e con il FFP allora avrebbe avuto l’aumento. Le cose sono a posto? NO. Il vincolo sul monte ingaggi è stato tolto? NO. Il vincolo sul pareggio di bilancio è stato tolto? NO. Bene, quindi non ci sono le condizioni per le quali è stata data la parola. Punto fine della storia. Hai scritto senza un minimo di cognizione di causa al solo scopo di spalare merda.

      • danielinter

        Sai che non ho capito perché te la prendi tanto? Ho fatto delle ipotesi ripensando a mente fredda a tutto il gran bordello che è saltato fuori, perché, ripeto, Wanda certamente non ha nessuno dalla sua parte, quindi racconta le cose come sono, proprio perché non può permettersi di essere brutalmente smentita.
        Se lei dice che hanno le dato la loro parola che l’ingaggio sarebbe stato rivisto per il campionato successivo, tendo sinceramente a crederle, e quindi, altrettanto sinceramente, mi rammarico del fatto che l’Inter, la mia Inter, non dia valore ad una parola data e ad una stratta di mano che la sigilla, nè si preoccupi di dare spiegazioni private e preventive, ovviamente, sul perché non onora tale impegno.
        Ci fossero state delle spiegazioni, preventive e private, tra le parti, tutto sto ridondante casino non sarebbe manco saltato fuori.
        Poi, sicuramente non c’erano le condizioni per promettere l’aumento di un ingaggio già alto, ma se si sono lasciati sfuggire,anche per leggerezza, una frase equivoca al momento della firma e della stretta di mano, hanno certamente sbagliato.

  • Christian

    Ogni scusa è buona per spalare merda sulla società. De Cata, ma non ti vergogni a scrivere articoli (?) degni di Tuttosporc? La società ha fatto quello che doveva fare in maniera ferma e decisa, se poi le fanzine pallonare scrivono “trapela” e tu e altri gli andate dietro prendendo per oro colato quanto scritto dagli scribacchini sulle fanzine di cui sopra o quanto esce dalla bocca della Wanda non è certo colpa della società. Come al solito fai l’articolo (?) paraculo per arruffianarti tutta quella fetta di tifosi tafazisti che da sempre spara ad alzo zero sui dirigenti qualsiasi cosa facciano. Io sono francamente stufo. Fino a che lo fa un tifoso al bar passi, ma un articolista (?). Buona giornata.

    • disqus_HED

      una nuova società, prima ancora che sul mercato, dovrebbe essere dura
      con questo genere di atteggiamenti. Non più far trapelare, ma rigettare
      con violenza e agire con mano ferma
      questo ha scritto De Cata
      Cosa che da anni viene richiesto alla società da molti di noi INTERISTI..non capisco la tua acredine nel confronto di questo pensiero, rispetto la tua opinione anche se tu non rispetti quella altrui tacciando di essere tafazzista chi non la segue
      buona giornata anche a te

      INTERFOREVER

    • andrea1952

      Chi è il responsabile nell’Inter? Chi Thohir, che non è mai presente? Chi, Zanetti, che fa solo l’uomo immagine. Chi Ausilio, lui deve solo pensare al mercato, che non è poco. Chi è il Marotta nell’Inter, chi lo zio Fester? Manca persino un porta voce con le palle capace di affrontare i giornalisti. Lo faceva Mou, ma Mou non c’è più ed al suo posto niente. Dove è qualcuno che prenda per il bavero i vari personaggi come Wanda o vari mezzo busto? Ricordo gli episodi di Mou in Rai e l’imbarazzo del conduttore che si prese del prostituto intellettuale. Oppure la presa a calci in culo del giornalista che era salito sul pulmann dell’Inter. Ora invece solo cinguettii, flebili smentite da parte dei manager della Società ed i giornalai prostituti vanno a nozze e possono dire dei nerazzurri ogni nefandezza

  • Achille Formenti

    Francamente mi sembra un teatrino e per giunta di bassa borgata, la signora che parla un italiano appena comprensibili, si districa con qualche imbarazzo sull’argomento, dice cose approssimative e rischia pure di entrare in un campo minato, ha avuto colloqui con tizio e caio (ma questo andrebbe specificato che è vietato) infatti le controparti tirate in ballo hanno prontamente smentito, esordisce dicendo che l’Inter vuole cedere Icardi e ci sono offerte, attenzione nel sentire comune si parla continuamente di offerte, in realtà le offerte sono poche, l’offerta è un atto definitivo, se la controparte ci mette un timbro e la rispedisce, poi non puoi dire “ma noi scherzavamo” (vedi i 120 milioni per Pogba) per finire sempre la signora Nara, se ne esce dicendo che è compito del procuratore migliorare le condizioni per il suo assistito. Allora il tutto a questo si riduce, ad un aumento dell’ingaggio, sarà bene però che qualcuno spieghi alla signora Wanda, che i tempi di Moratti all’Inter sono finiti.

  • Riccardo Gibellini

    a mauroooo.. sei un ottimo bomber e un bel giovane, pieno di soldi e fama.. trovati una donna che non sia tua madre (o perlomeno che non ne faccia le veci) e un procuratore vero..

    Dell’inter che dire?? ha cambiato 3 proprietà in 3 anni: non sanno nemmeno con chi parlare per ‘questo’ o per ‘quello’ fra di loro in società figuriamoci a gestire una donnina in pieno mar rosso che del calcio conosce solo la zona subombelicale: j zanetti che è più onnipresente e ubiquo di quando calcava san siro perchè deve fare anche il lavoro di gresko e vivas; oriali, leonardo o burgnich prossimi direttori megagalattici con facoltà di indossare la casacca nerazzurra e via discorrendo…

    è già tanto aver imbastito – dopo 5 anni grigi grigi – una bella e giovane ossatura di squadra, senza rimetterci un soldo, visto che non ce lo si poteva permettere… quest’anno speravo inserissero 3-4 giocatori fatti e di spessore come appunto y tourè, candreva e banega per così completare quanto di buono fatto la stagione precedente, in cui cambiarono 9/11 dei titolari, la maggior parte giovani e novizi di Serie A. Invece ho l’impressione che sarà l’ennesimo anno di transizioni per le mille variabili e interrogativi dovuti alle forze centrifughe societarie.. non muore la speranza (grazie soprattutto ai soldi cinesi) che sia il primo di una nuova era vincente o quantomeno l’ultimo di transizione e sempre foza inde

    • andrea1952

      ma chi è la Società? (chi è sarebbe sbagliato in italiano ma per l’Inter calza benissimo) Zanetti fa solo l’uomo immagine, Ausilio non è suo compito, lui deve pensare al mercato, ET non si sa quanto duri all’Inter, Mancini che non è Mourinho con la sua forza e carisma e soprattutto feeling con giocatori. Chi dovrebbe essere Bedimbroc (o come cavolo si scrive) quello del pasticcio immondo dello sponsor Ethiad? Moratti era punto di riferimento, troppo debole se vuoi, ma lo era, per i giocatori e portavoce sul marciapiede di fronte alla Saras. Ed ora non c’è più ma non c’è nessuno al suo posto

  • ORP1964

    A PROPOSITO DI WANDA (3a…. ed ultima?)
    Ormai le mancano solo il collegamento in videoconferenza con la redazione sportiva de L’Osservatore Romano (ammesso che ne esista una oltretevere) e magari un’intervista in esclusiva rilasciata ad Avvenire (tanto per rompere la monotonia fra una conferenza episcopale e l’altra……) e poi la Signora Wanda Nara avrebbe – in pochi giorni – completato il tour di tutti i cosiddetti organi di informazione nostrani: ché le vie del Signore saranno pure infinite, ma Lei pare davvero aver imboccato la scorciatoia più facile per incamminarsi giusto dalla parte opposta….. O almeno così sembrerebbe solo a leggere le invettive tributatele e ad interpretare le “destinazioni” formulate dalla maggior parte degli appassionati nerazzurri, arcistufi delle sue peripatetiche esibizioni audiovisive e telematiche.
    E, tra i retroscenisti più “spericolati”, c’è addirittura chi potrebbe ravvisare un ardito accostamento con le recenti vicissitudini “ecclesiastiche” di un’altra Madama, la Signora Francesca Chaouqui (quella del Vatileaks 2) che, in quanto autrice della diffusione di documenti riservati e soprattutto di altre “indicibili” rivelazioni, avrebbe comunque parecchio da insegnare alla malcapitata ed (ancora) inesperta “collega” argentina, visto che ha dovuto persino affrontare un processo dal Tribunale del Vaticano: altro che le “scontatissime” reprimende dei tifosi nerazzurri sul web! La comune sorte delle 2 insospettabili Mata Hari 2.0 sarà mica solo “frutto” di una lingua troppo sciolta o, meglio, di polpastrelli difficilmente
    controllabili? Pare una banalità! O sarà forse colpa di un’innata e malsana predisposizione di entrambe ad alimentare telenovelas trapiantate poi
    maldestramente nella realtà quotidiana? Fuochino! O, peggio ancora, tutto sarà
    nato per una tendenza molto contemporanea al patologico protagonismo (non richiesto) delle 2 supposte delatrici? Bingo! Ed a corollario di tutta ‘sta penosa faccenda potevano forse mancare all’appello i tentativi di indottrinare la Signora Nara con l’infruttuosa (perché presumibilmente molle) catechesi zanettiana ed il successivo rito del para-confessionale morattiano? Certo che no, ancorché suggellati dall’immaginaria formula di assoluzione dei (suoi) peccati proferita dall’ex presidente in un’inconsueta versione talare: “Ego te absolvo: in nomine Patris et ……….” e la conseguente impartizione della giusta espiazione per le sue “colpe” tra Padre Nostro, Ave Maria, Atti di contrizione e soprattutto il ripasso della storia nerazzurra, capitolo per capitolo, da perpetuarsi tutti i santi giorni fino all’eventuale sopraggiungere di quello del rinnovo così tanto agognato …
    Ma a proposito di gogna: quanto saranno veramente fischiate le orecchie alla Signora Wanda per tutti quegli insulti che le sono piovuti addosso dalla rete? E, soprattutto, quanto avrà magari già subodorato la sinistra valenza di quel trasferimento di tal Roger Martinez – giovane e promettente prima punta colombiana (quasi coetanea di Icardi) – “parcheggiata” in quell’anticamera nerazzurra che è già diventato il Jiangsu Suning? Perché anche il buon Palacio pare arrivato al suo ultimo giro di tango. Vero Caprari?

  • Gian61

    Che Pogba venisse catalogato come un giocatoricchio ora che è in procinto di andare altrove c’era da aspettarselo, del resto per quello che ha mostrato agli Europei non vale nemmeno 1/3 di quello che sarà pagato. Mourinho, sbagliò con Quaresma e adesso farà altrettanto con Pogba a meno che non rinsavisca all’ultimo momento….ve lo immaginate il panico che si creerebbe a Torino ? Come potrebbero mai pagare la clausola di Higuain (già ribattezzato Giudain dai suoi ex adulatori) ? Mancini sembra pronto a rassegnare le dimissioni per via di contrasti con la nuova proprietà, a mio avviso è troppo facile fare l’allenatore con alle spalle chi ti compra i giocatori senza badare a spese : però il mercato di Gennaio 2015 noi non ce lo siamo dimenticati (Podolski, Shaquiri, vero?) Io mi auguro che la nuova proprietà si dimostri intransigente con allenatore e giocatori, i contratti si rispettano, si possono discutere eventuali ritocchi in presenza di particolari meriti altrimenti devono rimanere quelli già firmati e che nessuno osi chiedere buonuscite.