Gli ologrammi, secondo indiscrezioni

admin 27 ottobre 2016 9 1.951 views
Gli ologrammi, secondo indiscrezioni

Gli aveva già fatto il funerale, fino a poco prima del fischio d’inizio di Inter-Torino. Il tutto dopo averlo preso in giro, non solo dal punto di vista lavorativo ma anche per l’italiano stentato. Non è ben chiaro cosa abbia contro Frank de Boer il direttore di Sky Sport Fabio Caressa, ma ogni occasione è buona per criticarlo con toni per nulla professionali e, come sua abitudine, piuttosto maccheronici. Nel commento pre-gara ha persino definito l’olandese, basandosi su sue indiscrezioni, un ologramma, praticamente un allenatore inesistente perché già licenziato. A prescindere dall’esito finale della partita. Indiscrezioni che, già il giorno dopo, si sono rivelate un fiasco visto che De Boer è ancora l’allenatore dell’Inter e ieri ha vinto una partita importante, con la sua squadra che ha anche espresso un bel gioco. Peccato che Caressa sia solo la punta di un iceberg fatto non di ghiaccio ma di punzecchiature, giochi di parole insolenti, illazioni spacciate per notizie e funerali professionali anticipati che da settimane regnano sulle pagine dei quotidiani. E viene da chiedersi se davvero in difetto sia De Boer, oppure chi non perde occasione per maltrattarlo.

  • disqus_HED

    All’ inizio,anche perchè sono un MANCINIANO ,ero un pò perplesso su De Boer ma da quando tutti i grandi profeti soloni della carta stampata e commentatori ridicoli e faziosi continuano a martellarlo sono diventato un suo sostenitore a prescindere.
    Non perchè abbiamo vinto ,ma contro il Toro abbiamo giocato un buona
    partita nonostante il caos che regna nella nostra società.
    INTERFOREVER
    AMALA

    • andrea1952

      Non nego che preferivo Mancini a De Boer, semplicemente perché Mancini conosce il calcio italiano e De Boer invece viene da esperienze di gioco come il calcio olandese totalmente diverso, come qualità, difficoltà e mentalità da quello italiano. Ma è vero che oltre alle difficoltà intrinseche nel dirigere i nerazzurri ha dovuto andare contro pure all’ostilità dei media, che fin da subito lo hanno sbeffeggiato in ogni suo aspetto e non solo sportivo. Cosa che a Mancini non accadeva, avendo buona parte della stampa a suo favore

  • Achille Formenti

    Sono d’accordo in toto con questo articolo, ma rendiamoci conto, ogni giorno ci tocca leggere insulti gratuiti da parte di personaggi di nessun conto che fremono dalla smania di dire la loro, di farci sapere che esistono, andrebbero liquidati con una risata e invece c’è pure qualcuno che riporta e da risalto. Fateci caso, ogni giorno qualcuno sa tutto di tutto, quello che ha in mente Suning, chi vuole in panchina la proprietà, il bello è che le notizie riportate, sono contraddette non solo da una testata all’altra, ma pure dalla stessa testata a distanza di poco tempo. Mi chiedo quale serietà ci sia nelle affermazioni, ma chi sono questi soloni che conoscono il pensiero di gente con cui non hanno mai parlato? e questi che naturalmente non ci prendono mai, non solo non fanno ammenda ma anzi subito dopo aver ciccato, rilanciano senza la minima vergogna e si presentano pure come esperti sugli schermi. L’informazione ha raggiunto un livello veramente infimo, andrebbero tutti seppelliti sotto una valanga di escrementi, altro che dargli credito.

  • andrea1952

    siamo alle solite. ma a quanto sembra il ripetersi può essere utile. Caressa ed altri, non sono giornalisti, non sono commentatori sportivi, fra loro ed il calcio c’è un legame come quello che c’è fra l’acqua e l’olio. Loro sono lì scelti dalla proprietà con il solo scopo di leccare chi li ha nominati, e chi è uno dei proprietari di Sky? un certo John Elkann, che guarda caso è anche proprietario della rube. Se si cambia canale si casca su Premium, il cui proprietario è Mediaset, proprietario ad interim del BBilan. Allora affidiamoci ai giornali sportivi, ma la Gazzetta, prima proprietaria degli, ovini ed ora del loro prestanome Cairo, La Stampa degli ovini, prossimamente anche Espresso e La Repubblica saranno nella loro sfera d’influenza. Il Corriere dello Sport medesimo proprietario di Tuttosport, il che è tutto dire basta la parola, se Tuttosport è lo zerbino rube il Corriere dello sport è la polvere che resta sotto lo zerbino. Cosa rimane nel panorama dei media italiani? Qualche foglietto pubblicitario Ikea. Quindi sparare sull’Inter sempre, comunque e dovunque e doveroso, soprattutto quando i redattori di questi giornali sono scribacchini che con il giornalismo non hanno niente in comune, ma sono invece il sinonimo più offensivo della parola puttane o prostitute che dir si voglia

  • luis, carini villagrazia

    Purtroppo in Italia tutti i cronisti che parlano di calcio, si credono allenatori di prima fascia, perciò esprimono concetti secondo la loro ignoranza, non con fatti solidi e consueti del gioco del calcio, grandi detrattori di tutti quelli che non riescono a primo turno a convincere loro e il loro naso di pinocchio, perché cercano in tutti i modi di convincere gli altri che loro sono infallibili nei loro commenti di poco conto che fanno specialmente durante una telecronaca…..

  • Sangue blu e nero

    in tutte le trasmissioni televesive troviamo giornalai ,ultimamente caressa batte tutti,ho dato la disdetta a sky sembra di essere a juve milan channel,non compro piu’i gionaletti tuttosport corriere dello sport e gazzetta dello sport, le uniche notizie le prendo da inter news.La cara professionalita’ dei veri giornalisti mi chiedo dove sia finita,purtroppo i vari Gianni Brera,Paolo Valenti,Sandro Ciotti non ci sono piu’ anche loro erano tifosi ma lo facevano con una imparzialita’che diventava difficile capire a quali colori appartenessero.
    Oggi si è toccato quasi il fondo uso il quasi perchè secondo me puo’ fare ancora di peggio.
    Te lo dico con il cuore Caressa la tua trasmissione e la tua conduzione fa veramente SKYfo.

    • andrea1952

      io invece ieri sera ho ascoltato su Canale 62 Top Calcio, mi sembra, Suma che sparava cazzate, ovviamente contro i nerazzurri, per sua disgrazia siccome vi erano anche dei “tifosi” dell’Inter che contraddicevano la brutta copia, fisicamente ed intellettualmente, di Marina Suma. Allora lui non avendo argomenti da contrapporre per difendere le sue cazzate, tanto erano grosse e livide di odio, non trovava di meglio di parlare sopra al contraddittore, vecchia tattica berlusconiana, per non far capire al pubblico quanto le sue argomentazioni fossero assurde e faziose. Purtroppo come potrai leggere nel mio post sottostante, queste persone non sono giornalisti, sono solo servi che non hanno altro obiettivo che quello di leccare il culo all’editore che, guarda caso è il medesimo padrone della rube o del BBilan. Sky e compartecipata da John Elkann, rube. Premium è Mediaset, per il momento anche hanno cercato di infiocchettarlo e sotto forma di “o’ pacco” sbolognarlo ai francesi, La Gazzetta è passata dagli ovini ad un loro prestanome, Corriere dello Sport ha il solito proprietario di Tuttosport, e non aggiungo altro. Di cosa volete scrivano dell’Inter, se non le peggiori cose od amplificando le magagne evidenti dei nerazzurri

  • according2me

    concordo con tutti e aggiungo che non solo i presunti giornalisti parlano come se avessero vinto una decina di scudetti a testa (per non dire che professionalmente non sono stati mai premiati con nulla dfi prestigioso) ma anche si aggiungono allenatori falliti che sputano sentenze a non finire. se sono così bravi perchè nessuno li chiama? prendete Somma: non riesce a stare su una panchina più di un mese! E Tacchinardi allena qualche nazionale? E Panucci, che ha più esoneri che partite allenate? e Galli e Collovati, dirigenti falliti di squadre di terza serie? E Di Gennaro, scarso da calciatore, da telecronista e da dirigente? Lo stesso Bergomi che si è spaventato pure ad allenare in serie B per paura delle responsabilità, che ne sa di una squadra di adulti moderna? E come mai quando qualcuno per sbaglio li cerca rispondono sempre “houn conntattto con Sky e intendo rispettarlo” manco fossero stelle del cinema? O li pagano uno sproposito a Sky o se la fanno addosso quando sanno che verranno giudicati loro! Sono le specchio dell’Italia: gli incompetenti al potere

    • andrea1952

      buona descrizione, quasi tutti sono “conigli” e sai che ti dico, ho l’impressione che siano in quel posto, proprio per questa loro caratteristica, più malleabili, mettono sempre il carro dove vuole il padrone, mai una loro considerazione che non sia politicaly correct, Bergomi, mi dispiace dirlo, è il prototipo di questa masnada, lui pur di mantenere il posto, sarebbe disposto alle affermazioni più tremende riguardo alle squadre avversarie della squadra del suo padrone, superfluo indicarne il nome, un esempio? Il timore di aver assunto farmaci pericolosi all’Inter, per poi precisare che quel farmaco lo davano in tutte le squadre di calcio, senza che l’Inter fosse stata nemmeno sfiorata o citata per il doping, lui ha subito fatto contento il suo padrone, la cui squadra invece è stata condannata per abuso di farmaci. Ehh cosa si deve fare per mantenere il posto, specialmente se si è “conigli”