Il modo perfetto per zittire chi remava contro. Perché essere interisti è diverso

admin 21 maggio 2018 32 4.535 views
Il modo perfetto per zittire chi remava contro. Perché essere interisti è diverso

Solo gli interisti, forse, in cuor loro credevano ancora nel miracolo dopo il primo tempo dell’Olimpico. Questa Inter è folle nel DNA, non è prevedibile anche in serate apparentemente storte. Andare a prendersi la qualificazione in Champions League in casa di quella che ti sta davanti, dopo la batosta interna contro il Sassuolo, è roba per cuori forti. E forse anche per questo è più bello. La vittoria di ieri, anche per il modo in cui è arrivata, è la perfetta sintesi dell’essere interista. Emozioni incalcolabili, nel bene e nel male, l’idea che non esista nulla di scontato quando questi colori riempiono un campo di calcio. Ieri sera l’Inter ha agganciato il quarto posto, non ha alzato un trofeo o conquistato un campionato. Eppure la gioia dei tifosi è pari a un titolo, una gioia superiore a quella di chi vince da anni e vive tutto come una rivalsa, una vendetta, un’occasione per attaccare o sfottere gli altri. No, l’interista festeggia le vittorie, perché se le gode, le vive sulla sua pelle, se ne frega degli altri.

L’Inter da ieri sera è tornata in Champions League 6 anni dopo l’ultima esperienza. Un toccasana per il progetto di crescita della proprietà, un degno finale di quella che è stata la migliore stagione dal 2011 in poi. Merito del gruppo, di Spalletti, ma soprattutto dei tifosi che mai hanno abbandonato la squadra anche nei momenti più difficili. Non è un caso se l’affluenza maggiore in Serie A sia proprio al Meazza a vedere l’Inter, mentre altri festeggiano un tutto esaurito da 40 mila posti scarsi come se fosse il massimo possibile. L’epilogo di ieri sera è stata anche una risposta a chi, per tutta la settimana, ha cercato di creare un clima antipatico intorno ai nerazzurri, cavalcando la questione De Vrij (in campo con la massima professionalità), parlando di presunti meriti, lamentando punti mancanti in classifica per questioni arbitrali. Tutto direttamente da casa Lazio, con il supporto di organi di informazione ben allineati con chi l’Inter in Champions non voleva vederla. E poi il dopo gara, dove per esempio a Sky il simpatico Massimo Mauro mette in dubbio la correttezza di De Vrij e parla di Champions non meritata per i nerazzurri, messo a posto con classe da Esteban Cambiasso che evidentemente può esprimersi liberamente. E poi il Corriere dello Sport, che in prima pagina sottolinea il fallo in area dell’olandese che provoca il rigore del momentaneo 2-2, ma ignora l’ingenuità di Lulic che un minuto dopo si fa espellere. Quasi a voler insinuare qualcosa. Ma dopotutto siamo in Italia, dove ognuno tira l’acqua al proprio mulino e improvvisamente più del risultato conta la vittoria morale, quando in una circostanza analoga ai vertici della classifica gli applausi dei media sono stati rivolti solo a chi ha vinto, pur non giocando meglio.

E di Inzaghi, vogliamo parlare? Mesi a lamentarsi del Var che gli toglie emozioni (ieri sera però gli ha anche tolto un rigore contro), degli arbitraggi, dei punti che mancano in classifica, poi il giochetto psicologico sullo schierare o meno De Vrij e infine il discorso su chi meritasse o meno di andare in Champions, visto che la sua Lazio resta fuori con gli stessi punti dell’Inter. Che, tra l’altro, l’ha battuta sul campo e questo dovrebbe spazzare via ogni dubbio.

Infine, una bella risposta anche a chi auspicava un altro 5 maggio, e che oggi farebbe meglio a sparire per un po’ per leccarsi le ferite. Perché il karma non perdona.

  • andrea1952

    L’Inter ha giocato da Inter tutto il campionato, in maniera schizofrenica, bipolare, in campo scende sempre dot. Jekyll & mr. Hyde. Da inizio campionato, non per niente il suo inno è “pazza Inter”. Quante facce da funerale iri sera nei prostimedia, con la sola variante in sottofondo la marcia funebre di Chopin o di Beethoven, quanti digrignamenti di denti da rasentare il bruxismo, a partire dalla DS, Sky, Premium e chi più ne ha più ne metta, i soliti osannatori della Lazio e di Inzaghi anche ieri sera hanno dimenticato di dire che un goal dei biancocelesti era arrivato su netta autorete di Perisic. l’Inter non ha fatto faville ieri sera, ma dimenticano di dire che a disposizione della Lazio erano due risultati su tre. Non hanno detto ad esempio che il fallo di Lulic, era si da espulsione, ma anche meno grave di quello di Pjanic della rube, ma c’è chi può e chi no, perché “io so io e voi non siete un cazzo”. Mi dispiace per la Lazio, meritavano ambedue di essere in CL, specialmente se guardiamo chi ha vinto lo scudetto ed in che modo, la Lazio meritava la CL, ma i biancocelesti l’hanno persa a Crotone non ieri sera. Ora voglio vedere come la mettono i ns. proprietari, quali scuse inventano, per il non più rinviabile rafforsamento della squadra. Comunque bel campionato, discreta Inter, Buon Spalletti, ma ora voltiamo pagina e forza contro gufi, iettatori, prostituti, corrotti, e puttane assortite, non l’ho mai scritto fino ad ora, forza Inter ed amala sempre!

  • Ale For

    Io ci credevo.. Alla fine del primo tempo ho puntato sul 2 a 3. E’ dai tempi di Mourinho che non vinco una scommessa sull’ Inter. In compenso ne ho prese tante sul Milan che perde in casa contro le squadre materasso (ultima il Benevento) 😉
    AMALAAAAAA

  • Arturo

    Come ho scritto nel precedente commento con le squadre che sanno giocare 3-5-2 soffriamo perché Spalletti le affronta sempre nello stesso modo. Ci siamo esposti ai contropiede della Lazio finché Spalletti non ha deciso di schierare la difesa a tre con Perisic e Cancelo a tutta fascia. Spalletti ha capito il ruolo di Brozovic dopo 2/3 di campionato purtroppo anche perché prima in quel ruolo c’era Vecino. Brozovic è stato decisivo anche ieri. Poi Inzaghi ha tolto Immobile e ci ha favorito. Dovrebbe prendersela con se stesso. Nell’ultima partecipazione champions, Ranieri contro il Marsiglia ha commesso lo stesso errore all’andata togliendo Zarate e Deschamps ne ha approfittato. Siamo stati eliminati per un errore difensivo e nessuno ha parlato di sfortuna, tutti gli anti interisti e i pseudogiornalisti alla Mauro erano contenti. Ci ha favorito anche Lulic, non De Vrij. Sostenere che ha provocato volutamente quel rigore è assurdo. Erano tutti pronti ad evocare il 5 maggio (per noi il 5 maggio significa soprattutto l’inizio del triplete). Al di là degli errori che ci stanno, Spalletti ha avuto il grande merito di motivare la squadra che ha diversi giocatori che vanno ai mondiali a differenza di altri campionissimi. Secondo me solo Candreva e Santon hanno deluso. Con questa società e con questi giocatori siamo tornati in Europa dalla porta principale. Speriamo bene per il futuro. Forza Inter.

  • andrea1952

    Lautaro Martinez ed Icardi non convocaati. Premesso che per l’Inter è maglio, trovandoseli non stressati dai mondiali ad inizio prossimo campionato, ma la nazionale argentina in questo modo spiega il perché delle recenti poco brillanti prestazioni. Martinez è giovane, deve maturare, ma Icardi è capo cannoniere del campionato italiano, uno delle più difficili competizioni, escluso per i ladroni, al mondo e tu allenatore te ne privi? Non dico schierarlo fisso in formazione, ma averlo a disposizione quello si. Non credo che se Icardi potesse giocare in azzurro, Mancini se ne priverebbe. Questo dimostra pure che nella Nazionale albiceleste non comanda l’allenatore ma un gruppo di giocatori con a capo Messi e decidono loro le formazioni ed i giocatori, spiegando in questo modo le brutte figure fino ad ora rimediate da Messi con la Nazionale. Convochi higuain e soprattutto Dybala, soprattutto questo ultimo, che nel campionato appena concluso non ha certo brillato, tanto è vero che Allegri se ne è spesso privato. Vorrei dire a Sanpaoli che in Russia Dybala non troverà arbitri ammaestrati, come in Italia che fischiano ad ogni suo tuffo o rotolone, specilità dell’argentino nella rube

    • Ale For

      se non becca orsato >;)

    • Fabio Inter2010

      Condivido tutto quello che hai scritto Andrea, dispiace per Icardi, ma le convocazioni della nazionale argentina come hai scritto tu le fanno Messi Mascherano e Maradona….lo sanno tutti in Argentina….e il segreto di pulcinella….dai vari siti che ho letto i tifosi argentini sono gia’ parecchio arrabbiati, addirittura al posto di Martinez e Icardi, Sampaoli ha convocato Pavon, un attaccante che gioca li nel campionato argentino ma giocatore normalissimo per non dire mediocre….ovviamente l’ Argentina sara costretta a vincere il mondiale adesso, altrimenti da quello che leggo nei vari siti argentini dove scrivono i giornalisti le prime “teste a saltare” saranno proprio Sampaoli Messi e Mascherano ma non Maradona ovviamente……

  • interotto

    Domenica all’ Olimpico, presente. Grandiosa e impareggiabile emozione. Amala!

  • Fabio Inter2010

    Siamo arrivati quarti al fotofinish, ma l’ importante era arrivarci, alla faccia dei gufi, dei prostituti intellettuali delle tv e dei media, dei vari Mauro, DS, Orsato, Tagliainter, Valeri ecc ecc…calzetta dello sport, il mitico ruttosporc e pure il corriere dello sport che il giorno dopo Inter- Sassuolo nel suo editoriale in prima pagina scriveva che “per l’ inter il progetto era fallito e domenica prossima all’ olimpico si prospetta un altro 5 maggio!” purtroppo cari gufacci alle 22 e 30 di domenica sera vi e andato tutto di traverso….ovviamente per la nostra gioia!!! Un applauso alla squadra che tra alti e bassi alla fine e riuscita a centrare l’ obiettivo ! Lucianone per me è stato il valore aggiunto perche’ praticamente con quasi la stessa squadra dell’ anno precedente e riuscito a fare un miracolo, certo pure lui a commesso qualche errore ma arrivando quarti alla fine tutto si dimentica….Infine l’ applauso piu’ grande va a noi tifosi che seguiamo sempre con passione e amore questa “pazza Inter”… domenica all’ olimpico c’ erano 12 mila interisti…quest’ anno a San Siro la media spettatori è stata quasi di 65000 persone la piu’ alta di tutta la serie a…si puo’ dire tanquillamente che i tifosi dell’ Inter hanno vinto lo scudetto….altro che quello della “vecchia baldracca”!!! Amala!!

  • andrea1952

    ho letto le dichiarazioni di Spalletti, tutto bene fino alla domanda sul possibile riscatto di Cancelo e Rafinha. Spalletti ha chiaramente detto che al momento non sono possibili, non uno, ma tutti e due, per le solite ragioni del FFP. Breve riassunto delle puntate precedenti: Prima era possibile solo un riscatto di uno dei due, in prima fila sembrava Rafinha. Poi il tutto era legato alla qualificazione o meno in CL. Bene questa è avvenuta, per rotta della cuccia, ma è avvenuta, e dall’allenatore dell’Inter, non da un pennivendolo qualsiasi, apprendo che il riscatto dei due non può essere fatto, per le medesime ragioni addotte da anni? Ma i ns. proprietari lo sanno che l’organico dell’Inter non è in grado di affrontare campionato, CL e Coppa Italia? Invece di perlomeno mantenere la competitività con due elementi che si sono dimostrati validi, soprattutto Rafinha, già acclimatati nel ns. campionato, non si riscattano ed al loro posto chi mettono? Forse un altro prestito da valutare ed acclimatare?

  • andrea1952

    L’accesso alla manifestazione europea difatti non avrà un grande peso sulla stagione attuale (in cassa entrano solo i bonus dalle sponsorizzazioni quest’anno, ovvero un paio di milioni da Pirelli, circa tre da Suning e poche centinaia di migliaia di euro da Volvo e Bwin). Al contrario di quanto si possa immaginare, la coppa dalle grandi orecchie rischia solo di essere un peso quest’anno, dovendo mettere a bilancio sulla stagione attuale il mezzo milione di bonus netto garantito a Mauro Icardi, (da Internew) Ci risiamo, prima o arriviamo alla CL o fulmini e saette, mentre se ci qualifichiamo, il mercato si apre. Ora arrivata la qualificazione, retromarcia veloce, si rispolvera il vecchio ma sempre valido FFP e si ipotizzano cessioni importanti per le plusvalenze a fine mese. Peccato siamo gli unici a farlo, non li fa il BBilan ne le altre squadre europee francesi, spagnole, inglesi o tedesche. La devono smettere di prenderci per il culo, posticipando il rafforzamento della squadra sempre per il prossimo anno. Posso accettare tutto dall’Inter, ma non di essere preso in giro da quattro cinesi parvenu nel calcio senza sapere se giocano con una palla tonda o quadrata

  • andrea1952

    La ns. proprietà ha ben presente cosa significa la sigla UCL? Significa andare in Europa ed incontrare le migliori squadre del calcio europeo. Ora la scelte sono due, o ci andiamo per farci figurette ed essere presi a pallonate, come sparring partner di tutte le squadre d’Europa, oppure partecipare al torneo alla pari lottando allo stremo. Ma per far questo occorrono i mezzi, le armi, non bastano i giocatori contati attuali, con i rincalzi non all’altezza dei titolari. Purtroppo sento già, non dai prostimedia, ma da Spalletti, e dai ns. dirigenti, ritirar fuori il FFP, precisare che gli introiti della CL arriveranno solo il prossimo anno, che Icardi va via, non va via con una clausola rescissoria di 110 milioni ridicola, considerando che il fallimento Pogba ne aveva 120. Tutti campanellini che non mi piacciono. Speriamo che Spalletti si faccia sentire, e non creda alle promesse eventuali, come quelle fattagli al momento del suo ingaggio, oppure quelle fatte a Sabatini che infatti li ha salutati anzitempo, oppure quelle più roboanti fatte ai tifosi dell’Inter.

  • andrea1952

    Finito il campionato è già partita dai prostimedia in testa al gruppo Corriere della sega e cazzetta per cercare di agevolare anche in fase di mercato i ladroni compulsivi d’Italia. Stavolta hanno centrato il tiro incrociato della loro merda per l’ennesima volta su Icardi. Lanciando la bomba di sterco di uno scambio Icardi Higuain, 30 anni, più 50 milioni, ed una fettina di culo noo? Siccome la squadra con licenza di rubare (ma solo in Itaglia) avendo pagato higuain 90 milioni e data l’età non potendolo rivendere perlomeno alla pari, vorrebbero evitare una minusvalenza e contemporaneamente rafforzarsi con Icardi. Ma come sono furbi? Unica dote che di solito hanno i ladri. Se i nostri proprietari non vogliono essere rimandati in Cina seguendo la strada della seta a calci nel culo, facciano quest’affare così si accorgeranno quanti passi ci sono fra Milano e la Cina. Con la baldracca non si devono fare affari, punto, senza se e senza ma. Vogliono vendere Icardi, io non mi scandalizzo, ma solo all’estero e non con una clausola ridicola come quella attuale di 110 milioni, ma minimo, dico minimo, 150/180 milioni

    • ranxerox

      Anche io Caro Andrea credevo che si trattasse della solita buffonata dei prostimedia inveve purtroppo l’intervista dell’AD Antonello (!!) e le dichiarazioni di Moratti e Tronchetti hanno sostanzialmente confermato che c’è qualcosa…….forse nulla di ancora fatto ma non è una invenzione….
      Io sono esterrefatto, scambiare un giovane attaccante che segna più di 20 goal a campionato in ogni stagione nell’Inter attuale con un ultratrentenne che ha superato la soglia dei 20 goal solamente due volte in Italia, nell’anno eccezionale di Napoli e l’anno scorso con la rubentus…e poi con i 50 milioni di resto cosa ci facciamo sul mercato ? ci risolvono tutti i problemi ?
      Higuain è un bel giocatore ma se lo metti a bilancio per 50/60 milioni quando mai li recuperi visto che durerà poco……….appena arrivato ad Appiano ingrasserà come un porcellino e ti saluto…………

    • maigobbo

      Mi dispiace, ma devo correggerti: oltre ai 50 milioni e higuain ci danno anche una torta fatta in casa dalla mamma (maiala) di marotta (sempre che non se la mangi cicciobello pipita). Scherzi a parte, consiglio nervi saldi anzi, consiglio di non leggere proprio i giornali sportivi, essendo ormai partito un fuoco incrociato su chi saremo costretti a cedere, sul bilancio che no, così non va ecc. come se fossimo noi nella situazione della terza squadra di milano. D’altra parte da giornali che hanno accomunato il campionato di inter e bbilan, come se i risultati ottenuti fossero gli stessi, cosa si vuol pretendere? Professionalità, imparzialità, obiettività? Come direbbe il Principe De’ Curtis in arte Totò: Ma mi faccia il piacere!

  • andrea1952

    http://www.fcinternews.it/in-primo-piano/cottarelli-non-capisco-il-ffp-icardi-non-lo-amo-ma-mai-alla-juve-279011 Da Internew, intervista da Cottarelli, niente da aggiungere ne da togliere. Anche se da politico si è trattenuto dal calcare la mano sulla rube, mi fa piacere che tifi Inter

  • andrea1952

    nerazzurristi, domando a voi, ma è mai possibile leggere sui media le cose più aberranti sul mercato dell’Inter già dalla prime batture d’apertura? L’altra squadra di Milano come ben esposto da report nella trasmissione di ieri sera 04/06/18, non sappiamo chi sia il vero padrone, la principale società del presunto proprietario è fallita in Cina, ha ottenuto un prestito sempre in Cina con un interesse da usura. Abbiamo appreso che i due interlocutori napoletani di Eliot ed il BBilan uno dei quali è il compagno della Minetti (non la cantante, ma l'”animatrice” delle cene bunga bunga di Arcore, dell’ex proprietario del BBilan, guarda la coincidenza!) che nel CDA del BBilan siede Scaroni che è, o è stato Advisor nella vendita dei rossoneri. Tutti fatti che dovrebbero essere ogni giorno sui giornali sportivi e non ed invece tutti zitti, anzi alcuni media descrivano i fatti come tutto normale, ed invece gettano dubbi e puttanate varie sui nerazzurri

    • leggo.solo.tuttosport

      Come se non bastasse, la consulente di Mr. Bee era Licia Ronzulli, già infermiera di Berlusconi, oggi senatrice e portavoce del leader di Forza Italia

  • andrea1952

    Come pigiano! (toscanismo) in italiano come premono i prostimedia per lo scambio Higuain-Icardi! si fa tutto per la battona d’Italia. La Cazzetta, Tuttomercatoweb, ecc. tutti satelliti dei ladroni d’Italia. Se facessero lo scambio, il prossimo campionato, non seguirò più i nerazzurri eccenzion fatta per sparare il più possibile contro la società e soprattutto la proprietà. Non che sia contro la cessione di Icardi, ma non mandandolo con le puttane e non in quel modo. Con la rube non si devono avere contatti, tantomeno affari, con loro sarebbe “ricettazione” complicità con un’!”associazione a delinquere”, qualsiasi sia il conguaglio pagato dai gangster italioti, è inutile che Tronchetti, oppure Spalletti provino delicatamente ad annusare l’aria per fiutare la reazione dei tifosi, vogliono vendere Icardi, lo facciano all’estero possibilmente in una squadra non top, dove potrebbero i loro giocatori giocare solo per Icardi, come avviene nell’Inter attuale

    • maigobbo

      agli immondi non venderei neanche mia suocera!!! A tutti gli altri si: se qualcuno vuole..anche prestito, ma con obbligo di riscatto!

  • andrea1952

    quando uno è puttana lo è anche quando va in Chiesa. Lo so che le notizie di mercato sono come la neve marzolina, durano dalla sera alla mattina, ma è mai possibile che la cazzetta il corriere della sega,e tutti i giornali sportivi e no, pubblicano solo notizie negative sul mercato inter? In sintesi: Icardi va certamente via, e quasi sicuramente alla rube in cambio di Cicciobello Higuain. Lautaro Martinez, non ancora arrivato all’Inter, non potrebbe essere schierato in CL a causa del sempre verde per gli scorreggioni pennivendoli, Perisic, certamente via sempre per il FFP, Handanovic andrebbe al Napoli orfano di Reina, ovviamente dopo che Perin è andato sicuramente alla Rube. Chi c’è rimasto dell’Inter? Skriniar non è certo ma sarebbe allettato dall’estero, senza parlare dei giocatori della Primavera, svenduti sempre per il magico FFP. Mentre per il BBilan si parla solo di acquisti, il piccolo particolare che possa essere escluso dall’EL, sono quisquilie, che i rossoneri abbiano il presidente fallito, che possa passare ad Eliot per due soldi e tre cantuccini, non conta, anche perché sembra che possa passare in mano al miliardario tipo Abramovic, Presiosi, sapete quello dei “giochi Preziosi!!!!” questo non conta niente, ahh, dimenticavo, i mitici sponsor cinesi di Yonghong Li non si sono visti, sapete i cinsi sono piccoli, forse sono persi fra la folla, Altro particolare, messo lìen passant dal direttore di Top Calcio 24 ha paragonato i proprietari dell’Inter a quelli del BBilan affermando che ambedue sono stati dei fallimenti, non avendo fatto arrivare i capitali alle due squadre, passando fra le sue chiappe il fatto che il proprietario del BBilan (che non sappiamo chi in realtà sia, dato che i capitali di Li arrivano da paradiso offshore) sia fallito in Cina, cosa che non mi sembra sia avvenuto per Suning, non per niente il direttore di top Calcio 24, Ravezzani, passerà a ruttoporc si sta già guadagnano la sua poltrona formato tazza WC adeguata alla sua statura, non fisica

    • andrea1952

      Ultima notizia di Cazzzetta e tuttomercatoweb, le fiancheggiatrici esterne i “pali” principali delle ladrate, ruberie dei bianconeri. Cancelo alla Juve! Può essere, per carità, ma detto dopo la sfilza dei nomi delle vendite nerazzurre espressi sopra, dimostrano l’acredine, la malafede di questi fogli da carta da macero senza passare prima dalle edicole, e le puttanate da web che screditano tutta la credibilità di questo mezzo da parte di tuttomercatoweb

  • andrea1952

    La cazzetta come si legge da Internew cerca disperatamente di difendere il FFP, facendo finta di criticarlo e chiudendo “In cauda venenum” insinuando apertamente che a chiedere il FFP a Platini fosse stato Berlusconi e Moratti per giustificare il braccino corto del futuro. Un passaggio in particolare, quando la cazzetta afferma: “Chi dice che il fair play ha creato disparità non ha tutti i torti. Perché il regolamento ha ‘fotografato’ la situazione in un dato momento. Rendendo più complicato il recupero di chi era in affanno” Guarda caso la “fotografia” è stata scattata dopo che la rube “rientrata dalla serie B” fece un aumento di capitale (proveniente dagli ovini) di 120 milioni, cosa che dopo l’entrata in vigore del FFP non avrebbe potuto fare. Ma si sa fra ladroni, Platini (scoperto e radiato dal calcio) e la rube, che invece continua con la sua “associazione a delinquere” si intendono.
    Allego link articolo http://www.fcinternews.it/in-primo-piano/alle-radici-del-ffp-uefa-city-paris-sg-inter-milan-tra-obblighi-e-disparita-279278

  • andrea1952

    Inter primavera campione d’Italia, cosa significa questo? Dei “campioncini” pronti per essere venduti o prestati ad altre squadre per poter fare plus valenze richieste dal FFP, quel meccanismo perverso inventato da un ladruncolo gran pezzo di m…a, logicamente ex rubentino, l’accademia di West Point dei ladruncoli, mestatori, falsi che dietro le dichiarazioni dello scopo del FFP, cioè quello di favorire le piccole squadre, limitando lo strapotere delle grandi, fa esattamente l’opposto. Sottrae virtuali campioni alle piccole e medie o quelle in deficit, incanalandoli verso le grandi, le quali con artifizi contabili o di sponsor si rafforzano sempre più, formando una ristretta élite europea. Grazie Platini, da una mente come la sua, inquinata da anni di malaffare respirato nelle file della rube, non poteva altro che nascere una mitica cazzata come il FFP, una gigantesca truffa ideata da un piccolo uomo capace solo di farsi corrompere, opss, sorry, 2 milioni di franchi svizzeri, dati così, per simpatia, per consulenze, consulenze per cosa? Le roy ha applicato il sistema rube, Calciopoli? Non esiste, lo facevano tutti, magari non con schede svizzere, come i franchi incassati da le roy. Doping? No solo chili di farmaci dati a calciatori sani, meglio prevenire che curare. La ‘ndrangheta? Povero monociglio incontrava boss a sua insaputa, come la casa di Scaiola e siccome era generoso offriva mazzette di biglietti gratis per lo stadio regalato da Fassino, cioè la sagra del regalo. Peccato che in Europa non abbiano creduto a Platini, non era mica in Italia!

  • andrea1952

    continua l’attacco dei media, la loro macchina del fango gira a pieno regime. Testa di c…ponte la cazzetta, secondo la quale Icardi venduto ovviamente alla rube, in cambi di pancetta Cicciobello Higuain, un trentunenne in parabola discendente che quest’anno a segnato 16 goal su 35 presenze, in cambio di un 25enne che ha marcato 29 reti quest’anno il giocatore più giovane che ha marcato più reti fino ad oggi in carriera. Cancelo non riscattato ed ovviamente alla rube, Handanovic via, Rafinha ovviamente non riscattato ecc. in compenso secondo il vice giornale da culo, il titolare rimane il corriere della sega, potrebbero essere rimpiazzati, da Pandev una new entry un giovane virgulto promettente e da un certo Quagliarella un semi sconosciuto, ma dicono di valide promesse. Secondo il succedaneo della carta igienica di proprietà del prestanome Cairo, il Valencia sarebbe costretto a cedere Cancelo alla rube in prestito, ovviamente, per quattro soldi, molti meno di quelli chiesti all’Inter per il suo riscatto, aggiunge pure che il Valencia, non avendo offerte per il giocatore e quest’ultimo voglioso di giocare, sarebbe costretta a cederlo per “fame”, come se agli spagnoli Cancelo facesse schifo. La prostituzione, servilismo, non ha limite, infatti i giornalisti della cazzetta non scrivono con una normale penna, ma con una a forma di “dildo”, con doppio uso, tanto per mantenersi allenati, non nella scrittura

  • andrea1952

    si fanno sempre più insistenti le voci sul possibile arrivo di Nainggolan all’Inter. Bene, buonissimo giocatore, centrocampista tosto, non lo scopro certo io. Quello che non capisco, aldilà delle varie disquisizioni tecniche tattiche, delle quali io mi reputo non in grado di discutere, sento parlare di una spesa per il giocatore di 30/40 milioni per un giocatore di 30 anni! Che da quello che dicono le cronache non conduce nemmeno una vita da sportivo, fumo, feste, alcool. Mi stupisce di dover vendere i ns. migliori giovani della Primavera per il puttanesco FFP, poi si spendono 40 milioni per un trentenne. A meno che si preveda già la cessione di Icardi, magari per Higuain, come di nuovo ventilato da ruttoporc, i giornale (mi scuso con i veri giornali per l’offesa arrecatagli) di regime rubentino, tornato alla carica per Icardi, come se l’Inter non esistesse, come se il rosarino non avesse con i nerazzurri già un contratto, in discussione, per il rinnovo ma con scadenza addirittura il 2021. su questi continui rinnovi chiesti dalla moglie, sarebbe da aprire un’altra discussione. sono o no considerati alla stregua di dipendenti, tanto è vero che vengono versati contributi ecc. allora io, da dipendente ho un contratto e fino a scadenza, il mio datore di lavoro col cavolo che me lo rinnova! Sia l’aziendale che il collettivo. Quindi che casso vuole Wanda e consorte? Possibile che ogni sei mesi questi due vengano a rompere le palle in questa maniera, destabilizzando la squadra ed intralciando le operazioni di mercato? Come ho già scritto Icardi lo vendano, ma, solo all’estero e non per più di 110 milioni e non in Italia e soprattutto non ai ladroni ‘ndranghetisti di Torino

  • andrea1952

    okomotiv Mosca, Krasnodar, Porto, Roma, Zenit, Astana, Besiktas, Inter, Trabzonspor, Fernerbahçe e Rubin Kazan. La situazione del Milan, rimandato all’adjudicatory Chamber, verrà chiarita solo a fine giugno (troppo complicato aprire tutte le scatole cinesi dei paradisi fiscali). Queste le squadre sotto esame per il FFP, come noterete ad eccezione del PSG sul quale la commissione è divisa tanto da ipotizzare l’archiviazione o sanzioni da concordare con la società. sono tutte piccole squadre di Paesi calcistici minori. Questo sta a significare che il FFP è strutturato, ideato, per agevolare le poche grandi a scapito delle piccole ed ad evitare che squadre di medie dimensioni possano entrare nel ristrettissimo cerchio delle grandi le quali possono spendere e spandere fregandosene bellamente del FFP o tuttalpiù rischiare un rimbrotto come il PSG che lo scorso mercato ha speso quasi un miliardo di euro, una squadra il PSG che rappresenta un piccolo quartiere di Parigi, tipo il ns. Chievo un quartiere di Verona (lo vedete spendere un miliardo, con quali entrate, plusvalenze ecc. lo farebbe?). Risultato l’Inter deve privarsi di giovani talentuosi della Primavera, che se validi, andranno ad arricchire le solite grandi. Lo ripeto da una mente esclusivamente orientata alla truffa, inganno, ladrate, ruberie e furbate varie apprese nella sua permanenza in rube come le Roy (si, ma delle ladrate) Platini, poteva architettare un simile perverso meccanismo. Un ex rubentino dovrebbe, per il solo fatto di esserlo stato, essere escluso da ogni carica nel calcio, dall’uscere al dirigente, dato che dopo aver respirato l’aria intrisa di furfanterie degli spogliatoi rubentini è impossibile che non torni a rubare anche dopo aver appeso gli scarpini al chiodo

  • andrea1952

    sentenza FFP, le restrizioni restano in parte. Resteranno in eterno, ma solo per l’Inter. Quando capiranno i ns. proprietari che rispettare le regole del FFP è deleterio per la squadra? Non lo hanno capito o gli torna comodo per non investire? Come è possibile affrontare la CL con restrizioni nel numero giocatori e non potere rafforzarsi, anzi dover indebolirsi, magari vendendo un big? Voglio vedere le decisioni riguardanti il PSG e soprattutto il Milan, come verranno trattati, dato che il primo, una squadra di un quartiere di Parigi, ha investito quasi un miliardo la scorsa stagione ed il secondo non si conosce neppure il proprietario e la scorsa sessione di mercato ha investito, in proporzione, quanto il PSG non avendo nemmeno la metà di quanto speso. Suning vuole credere nell’Inter? Prendere un prestanome come sponsor, far acquistare ad esso i giocatori occorrenti ai nerazzurri, poi mandarli in prestito all’Inter. Oppure attraverso sponsor fittizi far arrivare capitali a Milano. Si vantano di essere una potenza economica, hanno sbandierato di voler riportare l’Inter alla vetta del calcio europeo? Allora lo dimostrino, invece sento già dire che per avere Nainggolan occorre cedere un giocatore valido. Alle solite, soliti discorsi, fra poco arriveranno i veti del Governo cinese. A Suning è caduta solo la scusa del piazzamento in CL, ma anche in questo caso hanno fatto sapere che i benefici ci saranno solo nel campionato 2019/2020. Che serve essere arrivati in CL quando hai limitazioni della rosa, non puoi rafforzarti per affrontare il torneo, anzi devi cedere dei pezzi validi e nemmeno riscattare dei giocatori che si sono dimostrati validi nello scorso campionato, leggasi Rafinha e Cancelo, quest’ultimo in pericolo di passare alla rube. Tutto questo grazie al pezzo di M..da di Platini figlio dei delinquenti di Torino. Guardate l’elenco delle squadre sotto esame FIFA, tutte di piccola caratura salvo Inter, Milan e PSG, scommettiamo che per i rossoneri ed i parigini ci saranno solo pacche sulle spalle ( Al PSG ci lavora il figlio del merdaiolo Platini) od addirittura finirà tutto per quest’ultime a tarallucci e vino. Uno schifo vomitevole da ritirar la squadra dalla CL per protesta

  • andrea1952

    finalmente un giocatore dell’Inter che definisce la rube con un aggettivo appropriato “juve di merda”. bisognava venisse un ragazzino dalla Francia per dire che il re è nudo? E’ stato fin troppo raffinato, poteva semplicemente definirla “associazione a delinquere” ma forse Karamoh non conosce il ns. codice penale o non l’hanno informato dei contatti del monociglio con i capi ‘ndranghetisti di Torino per la gestione dell’ordine all’interno del Waterstadium in cambio di biglietti da distribuire ai bagarini gestiti dalle cosche calabresi. Tanto chi denuncia questo negli interrogatori della polizia poi finisce per volare da un cavalcavia. Karamoh non sa che con questa sua frase rischia molto, speriamo che monociglio, durante i suoi incontri con i capi delle ‘ndrine di Torino non incarichi qualche picciotto di sistemare Karaoh, ma forse è superfluo, ci penserà killerini a spezzargli i peroni nel prossimo incontro con la rube, tanto il pisano non rischia niente, al massimo un’ammonizione, mentre i picciotti si

  • andrea1952

    Argentina contro Islanda, direte che c’entra con l’Inter? L’argentina di Messi il quale non ha voluto Icardi, bene, il nanerottolo come al solito ha portato la sua Nazionale a fare l’ennesima a figura di m.. Sbaglia il rigore generoso concesso all’argentina, (se tutti devono giocare per lui poi sbagli un rigore!). Biglia sostituito dal purtroppo, ex Inter, Banega e gli ultimi 5 minuti entrato cicciobello Higuain che non ha inciso (troppo poco tempo) Sanpaoli se facesse di testa propria per le convocazioni ed avesse più polso sui giocatori, invece di seguire le scelleratezze del briao (toscanismo) Maradona, in tribuna VIP, scommetto che stavolta non commenta la figura di m della sua Nazionale. I ghiaccioli, guidati dall’allenatore dentista, hanno dimostrato che a calcio si gioca anche senza fronzoli e di fisico, loro ne avevano da vendere. Mentre l’Argentina se facesse meno chiacchiere, soprattutto con i suoi ex tipo Maradona, e più di fatti sarebbe meglio

  • andrea1952

    Cosa non fanno i cugini per distogliere l’attenzione dei media sui loro enormi problemi economico finanziari e sul loro proprietario cinese! Per la loro disperazione stanno tentando di diffondere la notizia che Suning avrebbe messo in vendita l’Inter, forse lo comprerà Li Yonghong, se vende i computer rotti, gli uffici con sfratto e le miniere di fosfati non sue, ce la può fare. Secondo loro prima Suning migliora le finanze dei nerazzurri, li porta in CL e poi li vende? Al mondo tutto è possibile, ma se anche fosse vero e sottolineo il se, un conto e cedere una squadra nelle condizioni dell’Inter ed un conto una nelle condizioni del BBilan sotto inchiesta FFP, con un proprietario fallito in patria, con un prestito usurario in scadenza ad ottobre che non sappiamo chi pagherà, con un fantomatico socio di minoranza che per ora è scomparso dai radar. Certo quando uno è nei casini come i rossoneri con stile mafioso (appreso forse dai loro compagni di merende rubentus) cerca di non far parlare di loro ma degli altri, ed avendo a disposizione, condivisi con i loro correi di calciopoli, i media è gioco facile

  • andrea1952

    Leggo su televideo l’avvicinamento per Nainggolan e, più lontano Denbelè il che escluderebbe il riscatto di Rafinha. Ora senza mettere in discussione il valore di Nainggolan e quello dell’eventuale Dembelè, ma lasciar andar via un giocatore già integrato, provato e che ha dato prova dell’ottimo inserimento in nerazzurro non mi sembra una mossa intelligente. Avete visto il goal di Coutigno? Grazie al merdoso ex rubentino Platini lo abbiamo dovuto vendere, a riprova di quanto più volte scritto sul FFP, nata per favorire le grandi ed i magnate del petrolio e sceicchi vari, forse loro lo hanno bustarellato sapendo da dove proveniva, sarebbe stato gioco facile

  • andrea1952

    Apprendo che secondo Sky riportato su Internew, che la Roma per Nainggolan avrebbe chiesto oltre a Zaniolo anche Pinamonti, poi 35/40 milioni. Ma l’Inter sta trattando un giocatore di 30 anni che non ha mai condotto un regime e tenore di vita da calciatore professionista, o Cristiano Ronaldo? Naingollan, buon giocatore, ma, per esempio nel girone di ritorno dello scorso campionato è stato in calo. Perché, se vero, concentrarsi su di lui e non contemplare alternative, ad esempio riscattare Rafinha, altro tipo di giocatore, ma già ambientato in Inter. Spero siano solo chiacchiere giornalistiche, alle cifre sparate e contropartite richieste non mi sembra un grande affare Naingollan