La cascata

admin 4 aprile 2017 16 1.783 views
La cascata

Dopo la partita di Napoli in campionato, quella di ieri sera è stata la peggiore Inter dell’era Pioli.

Con la differenza – di non poco conto – che, mentre a Napoli Pioli era appena arrivato e l’Inter navigava in pessime acque, ieri l’Inter veniva da ottime prestazioni e da un pareggio del Napoli stesso che, unitamente allo scontro diretto da giocare in casa, avrebbe dovuto indurre i nostri a mangiarsi l’erba e a sputare il sangue nel campo.

Invece, l’interite, dalla quale evidentemente non si guarisce, è tornata ieri sera nella sua fase acuta, manifestandosi attraverso prestazioni vergognose. Una serie di condotte superficiali, finanche provocatorie, causa di una cascata grave che rischia di distruggere in novanta minuti quel pizzico di credibilità ed autostima faticosamente ricercati per mesi.

Non mi è ancora chiara la ragione per cui la coppia Gagliardini-Kondogbia sia stata smembrata senza pietà. Quella cerniera era stata, sino a ieri, la scappatoia migliore per celare le lacune del centrocampo meno assortito della serie A. Una diga fisica e leggermente (ma solo leggermente) più completa di quella che vedeva Medel perno nel mezzo, e che faceva comunque presagire ottime conclusioni. Niente. Spacchiamola.

Ancora più grave è che il tutto sia stato compiuto a favore di Brozovic, uomo capace di trasformare un centrocampo che già si posa su equilibri piuttosto fragili nel centrocampo più sconclusionato che si possa immaginare: una linea a due Brozovic-Gagliardini coadiuvata da Perisic e Candreva di fianco. Praticamente una mediana che, ipotizzando diagonali perfette, è nella migliore delle ipotesi totalmente irrazionale per caratteristiche, adattamento e assortimento. Tatticamente, l’anticalcio. Lasciamo stare.

Ora tutti a riempirsi la bocca con Verratti. Giusto, giustissimo, un regista. Venghino, Signori, venghino. Che poi pure Biglia sarebbe oro che cola.

Su Ansaldi sorvoliamo perché se uno nasce scarso, scarso tendenzialmente resta. Più grave è, per esempio, il caso Candreva che ha giocato decine di palloni con percentuali di pericolosità che rasentano lo zero. Sembra a volte che Antonio ritenga di avere terminato il proprio compito immediatamente prima del cross che parte, sì, ma come un compitino da sei più. Decine di palle buttate in mezzo senza taglio, senza tagli, senza testa. Così, tanto per.

Dice, ma se Icardi avesse segnato quel gol da un centimetro, chissà come sarebbe andata. E qui si potrebbe scrivere un enciclopedia. Perché che Icardi sia fortissimo lo sanno pure le pietre, quello che a molti sfugge è che potrebbe diventare ancora meglio – praticamente un fenomeno – se solo si sforzasse di migliorare certi aspetti in cui Dzeko – ad esempio – potrebbe essere un ottimo maestro. Ma qui ci avventuriamo in terreni pericolosi e di difficile comprensione, potenzialmente forieri di insulti personali al prossimo gol di Maurito ed al prossimo erroraccio di Dzeko.

Vabbè, da gente che sogna il Lippi-bis, ci si aspetta di tutto.

#Amala

Giancarlo De Cata


  • disqus_HED

    Pioli sta facendo quello che può, ha sulle sue spalle il fardello di tutta la confusione ed i punti persi per strada del dopo Mancini.Non è certo colpa sua se l’unico traguardo rimane l’Europa League, anche se non sarà assolutamente facile visto come stanno giocando Atalanta e Lazio.

    • andrea1952

      Purtroppo temo che ieri la squadra abbia giocato, come si dice, alla meno, o contro Pioli, o peggio. Perché ad esempio Brosovic è stato sempre presente nelle reti della Sampdoria. la prima ha tenuto in gioco Schick, ed infine ha procurato il rigore della seconda rete. Ora, va bene non essere in forma, ma commettere simili errori a catena mi sembra troppo. A quanto era data la vittoria della Samp a Milano? La mia è una provocazione, mentre non è una provocazione, ma una domanda, Pioli perché ha voluto impiegare Brosovic, rompendo il duo Kondogbia Gagliardini, in una partita delicata da dentro o fuori come quella di ieri? Sono arrivate richieste dalla società per il suo impiego per mostrarlo ad eventuali compratori presenti in tribuna? Se è così hanno proprio ottenuto il risultato opposto

  • Gian61

    Non vorrei dire ma con la sconfitta di ieri le speranze di Pioli di essere riconfermato alla guida dell’Inter si sono ridotte e anche di molto perchè dubito che le ultime 8 partite siano giocate da giocatori affamati e determinati in grado di portare a casa 24 punti. Ieri sera l’imperativo era vincere per via del fatto che avremmo staccato il Milan di 4 punti, recuperato due punti sul Napoli e tenuto il passo di Lazio ed Atalanta. Troppi giocatori sono sembrati fuori forma e ancora una volta di più non meritevoli di essere considerati titolari : primo tra tutti, a mio avviso, Brozovic per il quale mi offro come volontario per accompagnarlo a destinazione se arriverà un’offerta sui 30 milioni di euro. Abbiamo fatto non so quanti cross e battuto un sacco di corner con esiti da scuola primi calci….. Ora aspettiamoci pure un vortice di notizie false e volutamente tendenziose a riguardo del futuro allenatore e dei giocatori, comunque sia auspico che non si verifichi l’arrivo di ex juventino ed il ritorno di Mourinho sulla panchina, se Suning vuole puntare su un tecnico di valore internazionale propongo Klopp in alternativa a Simeone.

    • andrea1952

      Non contano il numero dei cross, quando questi vengono fatti a caso o fatti in un’area di rigore vuota, con al massimo Icardi in mezzo a due, fermo, che aspetta che il pallone gli arrivi sulla testa, poi quando gli arriva ad un metro dalla rete, lui si scopre difensore e lo calcio sopra la traversa, se avesse marcato, la partita sarebbe rimasta ugualmente orribile ma, come risultato, avrebbe potuto essere diversa

  • andrea1952

    Gli allenatori se non inventano qualcosa si sentono impotenti, ed allora ecco Brosovic assieme a Gagliardini, già altre volte era stato impiegato Brosovic con risultati simili. E’ un giocatore imprevedibile, capace di fare giocate eccelse, soprattutto nel tiro e partite come quelle di ieri sera. Può essere che sia stato impiegato per metterlo sul mercato, per farlo vedere a degli osservatori che potevano essere in tribuna, se così, anche questo obiettivo è fallito. Icardi, come al solito se si tratta di mettere dentro una palla che basta toccarla, va in difficoltà è già successo altre volte. Poi è vero che Candreva dà l’impressione che i cross li faccia a caso, ma va anche detto che pescare una testa in mezzo all’area dietro uno o due giocatori è come fare centro sparando con un fucile con la canna storta. La solita Inter che credevano morta e sepolta, Una difesa che balla ad ogni discesa dell’avversario, non dimentichiamoci i due pali fatti nel primo tempo ed aggiungerei anche un handanovic incerto, aggiungiamo poi che il goal nerazzurro è venuto da un tiro deviato da uno della Samp ed il quadro è completo. Ora altro che CL, è in pericolo pure la partecipazione all’ EL, anche se dovessimo fare le figure della scorsa partecipazione, meglio non partecipare data la scarsa redditività economica, le trasferte impossibili ed il giocare di giovedì che può scombussolare i ritmi della squadra. So che mi attirerò le critiche di molti per questa ultima affermazione, ma credo che i risultati della ultima EL mi abbiano dato ragione

  • luis, carini villagrazia

    se il primo gol è stato assegnato a schick è in netto FUORIGIOCO, l’arbitro e il segnalinee dovrebbero passare da un buon oculista per misurare la loro diottria, l’arbitro (lasciamo stare che i nostri hanno avuto un calo nel secondo tempo) è stato addirittura orribile nella gestione dei falli a favore e contro l’Inter, erano sempre a favore quando li chiamava alla samp quando doveva chiamarli a favore Inter si metteva di lato…… (ma li mandano sempre noi per favorire gli altri????)……

    • andrea1952

      Luis ho rivisto l’azione del goal di Schick, era regolare, indovina chi lo teneva in gioco? Indovinato, Brosovic, rimasto fermo mentre gli altri scattavano in avanti, se non ci fosse stato lui il sampdoriano era in fuorigioco. Sono d’accordo invece sulla conduzione generale dell’arbitro, che ad esempio, ha fermato Icardi, davanti al portiere, per un fuorigioco, molto, ma molto dubbio, e che guarda caso il replay non si è visto

      • bacco1908

        Ho visto l’azione in diretta su BeInSport (sto in Francia). Dal replay é chiaro che l’azione é viziata da un netto fuorigioconon su Schick ma nel passaggio precedente.

        Icardi fermato davanti al portiere é in tenuto in gioco dalla gamba del difensore.

        Comunque nulla cancella un secondo tempo inguardabile

        • andrea1952

          si avete ampiamente ragione, ho riguardato l’azione e Schick è in fuorigioco e di molto, quindi, a prescindere della brutta prestazione dei nerazzurri, l’arbitro c’ha messo del suo nel goal di Schick e nel fuorigioco segnalato su Icardi che invece era regolare. Ma nessun media ha segnalato questi “errori”

  • Mario Bloise

    Ho un opinione per tutto quello che ho visto ieri sera. L’inter era troppo brutta per essere vera, e secondo me non è stata vera. Secondo me in queste due settimane (dopo il pareggio con il toro, a mio parere) qualcosa si è rotto con Pioli da parte della dirigenza. Secondo me la società non crede che Pioli sia un allenatore che può far grande l’inter, e si sono infatti alimentate le voci di Conte in maniera esponenziale. E’ anche con i giocatori si è rotto il rapporto, tutti ieri avevano fretta a liberarsi del pallone, non appena avevano la palla passavano a caso o tiravano a caso pur di sbagliare. il gol di D’Ambrosio è stata una casualità, infatti il pallone, senza la deviazione del difensore sarebbe uscito largamente fuori. Non parliamo degli errori sotto porta di Candreva, Icardi, le volée di Perisic degne di Federer, gli errori incomprensibili di Banega e il solito ed incomprensibile Brozovic (speriamo in una plusvalenza per un giocatore di cui farei volentieri a meno). Beh, la società. La corsa all’europa che conta era improponibile, troppo il divario accumulato ad inizio campionato nella gestione scellerata societaria. troppa la concorrenza anche nei confronti dell’Europa League, un Europa che come al solito viene vista più un danno che un premio. Senza l’Europa league l’Inter potrebbe infischiarsene dei paletti del Financial Fair Play e comprare a destra e a manca, per poi sfruttare il prossimo anno per raggiungere i più abbordabili primi quattro posti, con un allenatore di provata esperienza internazionale (Conte o chi per lui) ed un grande gruppo di giocatori che porterebbe maggior appeal nei confronti della squadra e quindi maggiori sponsorizzazioni. Ricordiamo che l’Inter negli scorsi anni ha già fatto questi discorsi. Quindi è probabile che lo abbia fatto anche questa volta. Detto questo….amala sempre!

    • Mario Bloise

      ed anche ieri confermata la mia impressione data la scorsa settimana!!!

      • Mario Bloise

        ieri parlando con un amico mi è venuta in mente una cosa. Noi abbiamo iniziato a perdere punti ed a giocare male dopo il 7 a 1 all’atalanta. in quella partita sul 7 a 1 pioli avrebbe potuto dare una vetrina a Gabigol (molto amato dalla curva interista), a Sainsbury (che avrebbe potuto farsi conoscere) e ad Andreolli che aveva appena perso il padre e che è comunque uno dei più anziani nello spogliatoio. Ed invece sono entrati inspiegabilmente Joao Mario, Eder e Palacio che giocano praticamente sempre. non è che il malumore di alcuni della squadra nei confronti di Pioli è iniziato lì??? tutti gli allenatori in una partita del genere lasciano spazio a quelli che hanno avuto poco spazio in campionato oppure ai giovani. Lì il comportamento di Pioli non mi è piaciuto. Potrebbe anche non essere piaciuto alla dirigenza. la butto lì…….va

  • Fabio Inter2010

    Condivido il tuo editoriale Giancarlo, ieri veramente una brutta partita. Non capisco perche’ il buon Stefano abbia fatto giocare Brozovic, che guardando il fermo immagine della foto qui sopra ha fatto un autentica “pirlata” regalando alla Samp il rigore della vittoria e dividere la coppia Gaglia-Kondo che fino ad oggi aveva fatto benissimo secondo il mio modesto parere è stato un errore, poi per carita’ magari si perdeva lo stesso. Comunque ieri male tutti veramente, salvo solo Perisic e Gaglia e sara un caso uscito per infortunio il giovane bergamasco nell’ Inter si è spenta la luce…….Chiudo dicendo che solo l’ idea del Lippi-bis mi fa venire gli incubi, non scherziamo ragazzi, mi accontenterei del Ranieri-bis, del Stramaccioni-bis, del Mazzarri-bis e perfino pure dell’ acido Gasperini-bis ma vedere di nuovo sulla nostra panchina Lippo-Lippi-Lippippa ripeto ancora una volta sarebbe veramente un incubo e spero che Mr Zhang non faccia questa “pirlata”, alla Brozovic per intenderci…….Amala!

  • maigobbo

    La partita è stata orribile ed anche nel primo tempo, giocato benino, ci sono stati due pali della samp e il nostro gol è stata un’autorete.
    Ho notato un calo fisico preoccupante che speriamo sia passeggero giacchè in caso contrario saranno, come disse il commissario Lo Gatto, volatili per diabetici!
    Pioli ci ha messo del suo perchè, scusate, ma mi sfugge il senso di togliere Kondo per far giocare insieme Brozovic, banega, perisic,candreva, icardi; se proprio fosse stato necessario rilanciare (io lo rilancerei giù dal terzo anello) brozovic non doveva giocare banega. Gli equilibri in questo modo sarebbero stati salvaguardati.
    Inoltre a rivedere la partita del buon Brozo ed il rigore procurato mi vengono tanti orribili sospetti perchè quel movimento della mano…mah… chissà quanto davano la vittoria della samp a milano.
    In ultimissimo è bellissimo l’impegno dei giocatori della samp pur non avendo nulla da chiedere: è giusto e sportivo. Poi guardi il genoa con l’atalanta, il sassuolo con la lazio…ri mah: dov’era l’impegno giusto e sportivo? Vedremo inter sassuolo e genoa inter

  • andrea1952

    Avete visto la partita Napoli rube in Coppa Italia? Avete seguito l’arbitraggio di Banti? Ammonizioni teleguidate a favore rube. Un giocatore rube già ammonito ha commesso almeno tre falli da ammonizione senza l’espulsione. Hanno fatto entrate da rosso diretto senza che Banti nemmeno intervenisse. Dybala che è stato più a svoltolarsi per terra, ad ogni minimo tocco, che giocare, anche se ammonito, tanto sapeva che mai sarebbe arrivata un secondo cartellino. Ma troverà mai, uno che mentre si rotola a terra, gli collauda i propri tacchetti sui denti, forse Dybala se lo ricorderebbe

  • andrea1952

    Inter Crotone da 3 in pagella, presuntuosi, molli, sconclusionati e senza palle. L’arbitro Guida da 2 rigore inventato che ha incanalato la gara, falli invertiti, ha acconsentito alle più bieche simulazioni senza intervenire. Ha fatto finta di non vedere un calcione rifilato ad Icardi in area da rigore, anche se a palla non in possesso. Tutto questo non giustifica la figura di merda che ha fato tutta la squadra, una squadra inspiegabilmente tornata quella di De Boer, se non peggio, un Kondogbia tornato quello dello scorso anno, Icardi sperso in area senza la minima voglia di uscire minimamente da essa, Murillo che invece di sfruttare l’occasione avuta ha dimostrato la sua pochezza sbagliando lo sbagliabile. Insomma ho avuto la netta impressione che, sfumata la CL, i giocatori non hanno la minima voglia d’impegnarsi per arrivare almeno in EL, da prenderli a calci in culo dal primo all’ultimo comprese le riserve