Marotta a sproposito, Dani Alves in contropiede e il gran ritorno di Agricola: il dopo Cardiff è uno spettacolo

admin 19 giugno 2017 12 4.609 views
Marotta a sproposito, Dani Alves in contropiede e il gran ritorno di Agricola: il dopo Cardiff è uno spettacolo

Cardiff non va proprio giù. A nessuno. Le quattro sberle ricevute da parte del Real Madrid fanno ancora male, non solo all’ambiente juventino e ai tifosi, quanto soprattutto agli organi di informazione amici che faticano a mettere da parte l’infausta sconfitta e guardare avanti. Il vano tentativo di #roadtokiev è già venuto meno e da casa Juve emergono un po’ di problemini che è difficile arginare pur con tutta la buona volontà di questo mondo. Ce n’è per tutti i gusti. si passa dalle parole del simpatico Beppe Marotta, che stigmatizza le proprietà cinesi in gloria all’italianità (ehm, la sua azienda ha sede in Olanda e paga le tasse in Inghilterra…), loda le parole di Capello sugli scudetti (anche Armstrong le sue corse le vinceva sul campo, ma non si sogna di gonfiare il petto oggi…) e sottolinea il concetto già avanzato da Gianluca Vialli: a Cardiff non è stata sconfitta, ma si è imparata una lezione. Una gran bella lezione, viene da aggiungere. Cos’altro è successo? Ah, Dani Alves, che rinsavisce una volta allontanatosi da Vinovo dove è evidentemente sempre in atto la lobotomia. Forse perché ormai convinto di fare le valigie, il terzino che ha trascinato la Juve nel finale di stagione ha suggerito a Paulo Dybala di lasciare i bianconeri per migliorare. Aiuto! Tragedia! Un tesserato bianconero che ammette senza peli sulla lingua che la Juventus non è il top e altrove c’è di meglio! Parole che sanno di addio, come il video messaggio di Higuain sembra confermare nonostante le smentite di turno. Ma a che serve, è chiaro che Dani Alves se ne andrà, soprattutto perché a Torino non possono ammettere certe uscite. Il capolavoro però è il ritorno in grande stile di Agricola, che gestirà il JMedical. Non è uno scherzo, è tutto vero anche se la maggior parte dei giornali fa finta di nulla per non dover commentare con imbarazzo. Proprio il medico finito sotto processo per lo scandalo doping tra il 1994 e il 1998, colui che somministrava dosi eccessive di creatina ai propri giocatori per gonfiarli e farli rendere al meglio. Non è una leggenda metropolitana, c’è stato un processo, un’assoluzione annullata in Cassazione e la condanna finita poi in prescrizione a causa dei tempi lunghissimi della giustizia italiana (ma non ditelo ai tifosi juventini, che non sanno la differenza tra prescrizione e assoluzione). Giusto ricordare che in quel periodo la Juventus vinse anche una Champions League, battendo l’Ajax in finale con i Lancieri che hanno più volte chiesto un’indagine in merito. Ecco, Agricola torna al potere in casa Juventus, un vero e proprio schiaffo anche alla morale che già è un fantasma da quelle parti. Una sorta di provocazione al buon senso, alla pulizia, alla correttezza, una specie di messaggio a tutti in cui ci si erge al di sopra di tutto. Tipico atteggiamento presuntuoso, spocchioso e offensivo di una società che con lo sport non ha nulla a che vedere. Un bello spunto dal punto di vista giornalistico, che nessuno coglierà.


  • luis, carini villagrazia

    Come sempre punto e a capo, ma la situazione è sempre la stessa… ah ah ah ah ah

  • Gian61

    Sono passati oltre 15 giorni dall’aver raggiunto i gobbi (gobbi per via delle bastonate prese sulla schiena) il considerevole numero di 7 finali perse di cui ben 5 consecutive : e noi, non passa giorno, che godiamo ancora di più per il loro Poker subito, altro che Triplete ! Piano piano iniziano a trapelare le voci che danno una visione della gestione juventina come spesso l’abbiamo immaginata ma che grazie alle 4 bastonate rifilategli dal Real Madrid un po’ alla volta arriva ad essere di dominio pubblico (seppure con difficoltà). L’anno scorso per noi ci fu il tormentone Icardi ora tocca ai dirimpettai “divertirsi” con la grande differenza però che il loro portiere è dichiaratamente tifoso della seconda squadra di Milano. Tornando ai gobbi mi permetto di segnalare un video che penso di mettere come suoneria per quei tifosi juventini che mi chiameranno
    https://m.youtube.com/watch?v=eyD9ndBIsBE.

  • Angelo Onofri

    ….Qualcuno disse : ” la Juve nel 2006 è finita in serie B assieme alla sua reputazione” e secondo me mai parole furono piu’ azzeccate di queste!, Inoltre, aggiungo io ha avuto la” forza ” per risalire la corrente dal punto di vista sportivo riuscendo a costruire formazioni molto forti e ritornando influente come un tempo nelle sfere alte del nostro calcio sfoggiando i torbidi sistemi che tutto il mondo conosce!!. Per quanto riguarda la sua reputazione invece penso che ormai se ne siano perse le tracce e sia stata radiata dal mondo pallonaro della gente per bene!! Riassumendo ci toviamo di fronte ad una societa’ di” simpaticissime” persone che domina in lungo e in largo( ..in italia e basta !!! )..ma che si ritrova senza un elemento che tutte le altre societa’ di calcio bene o male possiedono : LA REPUTAZIONE!!! ….Amala!!

  • Moky57

    Se neanche questa volta, grazie al famoso dott agricola, riuscissero a vincere la champion, per gonfiarsi i quadricipiti penso gli rimanga solo Rovagnati

  • andrea1952

    ma cosa dici, sei il solito complottista! A Vialli, ora commentatore TV, fu sua madre a pregare il medico rube di dargli una curetta, essendo gracile ed emaciato, presto fatto, dopo un mese aveva i muscoli delle gambe come quelli di Merckx. Per del Piero invece la cosa andò in un’altra maniera, siccome sapevano che avrebbe dovuto fare lo spot pubblicitario assieme ad un passero, per distinguere le gambe dei due, supplicarono il dot. Agricola di intervenire, e, come fosse andato a Lourdes i femorali di Del Piero lievitarono. Ma tutto fu fatto non per il calcio, eventualmente, il poter correre per 95 minuti come dal primo minuto, è un effetto collaterale. Ora se ben vai a vedere durante quel periodo vinsero una CL battendo l’Ajax ed una coppa intercontinentale per cui sia l’Ajax che il River Plate sono incazzate nere, ma cosa vuoi, è stato come le bombe intelligenti americane, hanno avuto effetti collaterali, quelle USA in vittime civili, quelle del dot. Agricola scudetti e coppe, tanto poi se scoperto, c’è sempre la prescrizione! Poi si può sempre dare del prescritto agli altri, vuoi mettere, non lo si può mica dare ad una vecchia…baldracca
    P.S. Ho fatto un post simile riguardo alla lite negli spogliatoi rube fra primo e secondo tempo finale CL e sulla nomina del dot. Agricola a capo del J MEDICAL (come è fico questo nome!) sul sito di Tuttosport, (non vi sono andato di proposito ho solo letto un articolo su Google news) strano, dopo i primi due post, non mi è stato più possibile entrarvi, ehhh, misteri dell’informatica, non saranno mica stati gli aker russi a bloccarmi? Chiederò lumi a Trump

    • maigobbo

      no ti hanno bloccato: ma è impossibile! degli sportivoni di siffatto lignaggio non possono cadere così in basso…o no?

  • andrea1952

    negare negare negare sempre. Quando le cose non girano al 100% lo spirito mafioso bianconero viene fuori. Specialmente da quando hanno promosso Bonucci da picciotto a soldato, ma lui aspira a diventare capo bastone. Per lui negli spogliatori non è successo niente, i suoi compagni, per rilassarsi, ballavano il minuetto, con Allegri che teneva il tempo per i ballerini. Lo stesso era avvenuto, con Bonucci protagonista con il “tete a tete” con l’arbitro, quella volta era solo un’illusione ottica, tipo “fata morgana” un miraggio, peccato che il tutto si svolse in un campo di calcio non in un deserto. Negarono persino gli insulti che si scambiarono Bonucci ed Allegri, nonostante l’audio delle riprese TV inconfondibile. Anche qui, spalleggiati dai prosti-media fecero passare tutto come uno scambio rude di consigli di Allegri per Bonucci. Ora l’ultimo episodio del presunto schiaffo di Bonucci a Dybala, ma no era una carezza fra amici, mentre il consiglio di Dani Alves allo stesso Dybala di lasciare la rube, era un consiglio per la sua salute, nella rube con tutte le sue capriole per terra, anche se mai sanzionate come simulazioni, rischia di farsi involontariamente male sul serio, o che un avversario, incazzato per le sue sceneggiate, gli rifili un calcione vero nei gioielli di famiglia. in un’altra squadra dove gli arbitri sono più obiettivi. eviterebbe simili capriole, riducendo i rischi

    • maigobbo

      Ora sei tu a essere complottista ed anche, permettimi, antiquato: era amore fra bonucci e dybala…siamo nel 2017 non dobbiamo scandalizzarci e poi si sa che l’amore non è bello se non è litigarello! Si litiga e poi…si fa pace! W l’amore rubentino!

      • andrea1952

        la famiglia del “Mulino Bianco” era il BBilan? Ora, perlomeno una “Casa famiglia” sono diventati i bianconeri, io faccio una riflessione, se nella rube, da dove niente è mai trapelato all’esterno da buona società mafiosa, se ora ne esce anche solo il 10% immaginate cosa deve essere il restante 90%? Nonostante i prosti-media si affannino a sminuire, smentire e coprire le cose rubentine

  • disqus_HED

    In questo periodo si parla molto poco (e quel poco a sproposito) dell’INTER, finalmente vedo qualcosa di buono nella nostra società

    I manipolatori dell’informazione non sanno più quali cazzate sparare contro la nostra squadra rivelandosi sempre più falsi e ipocriti a immagine e somiglianza dei nostri cari governanti

    aspettiamo fiduciosi per il prossimo campionato 2017/2018
    (arbitri juventini e magheggi “agricoli” permettendo )

    INTERFOREVER
    AMALA

    • maigobbo

      ecco vedo che hai centrato ll punto! sta tornando l’inter e chi meglio del duopolio arbitri – dott agricola, che trasformerà tutti i picciotti dell’onorata famiglia in tanti terminator, per bilanciare le manovre di mercato nerazzurre? Ne vedremo delle belle temo il prossimo campionato-buffonata itagliota

    • andrea1952

      Dalle farmacie di Torino stanno andando a runa le confezioni di Viagra, dovrà sostituire il Samir dalla farmacia bianconera anche se c’è il rischio che il suo uso venga scoperto anche senza analisi, tanto quelle non le hanno mai fatte, perché, come effetto collaterale, provoca un rigonfiamenti fra i due inguini a differenza della creatina che gonfiava altri muscoli